Video appunto: Complemento di stato in luogo - Particolarità
Particolarità del complemento di stato in luogo


Stato in luogo: Si esprime con “in+abl. / sub+abl. / apud+acc.
Particolarità: con i nomi di città, e piccola isola appartenenti alla 1° e 2° decl. Si usa “ Gen. locativo”.
Il locativo era un caso che possedeva l’ antica lingua indoeuropea per esprimere lo stato in luogo.

- con i nomi propri di città che si declinano al plurale lo stato in luogo è espresso dall’ abl. Sempl.

N.B
Sono tipiche le espressioni “Humi” = a terre, per terra, “Domi” = a casa o in patria, “Ruri” = in campagna da cui infatti il termine rurale ed è una forma cristalizzato che esprime lo stato in luogo, “Domi bellique” = in pace e in guerra.
Lo stato in luogo può essere anche espresso da altre prep. che reggono l’ acc: Ante, Circum

Es: in+abl
1. Caesar in gallia pugnavit.
sogg. in+abl.s p.v
st. in luogo 3.p.s
Cesare combatte in gallia.
Sub+abl.
1. Sub radicibus montis aqua decorit.
Sub+abl.pl + gen. loc. sogg. p.v
St. in luogo
L’ acqua corre ai piedi del monte.
2.Consule Castra Posuit apud ripas fluminis.
sogg. acc.n pl p.v pf apud+acc f pl gen.decl
3ps pono,-i c.St in luogo
Il console sistemò l’ accampamento presso le rive del fiume.

• Gen. locativo:
1. Rombus Romae regnavit
sogg. gen. loc p.v pf att. 3ps
Rombo regnò a Roma.
2. Mediolani multa aedificia sunt.
Gen. loc attr.+ nom. n. copula
pl Pl
A Milano ci sono molti edifici.
3. Athenis mira deorum templa erant.
St. in attr. gen.m acc.n p.v impf.
luogo pl pl att

Ad Atene c’erano splendidi templi degli dei.