Ominide 914 punti

Deucalione e Pirra di Igino

[1] Cum cataclysmus, quod nos diluvium dicimus, factus est, omne genus humanum interiit, praeter Deucalionem et Pyrrham, qui in montem Aetnam, qui altissimus in Sicilia esse dicitur, fugerunt.
costruzione: cum factus est cataclysmus, quod nos dicimus diluvium, omne genus humanum interiit, praeter Deucalion et Phyrra, qui fugerunt in montem Aetnam, qui dicitur esse altissimus in Sicilia.
traduzione: quando avvenne il cataclisma, che noi chiamiamo diluvio, tutto il genere umano perì, tranne Deucalione e Pirra, i quali fuggirono sul monte Etna, che si dice sia il più alto in Sicilia.
analisi del periodo: cum cataclysmus factus est = proposizione temporale/
quod nos dicimus diluvium = proposizione relativa/
omne genus humanum interiit, praeter Deucalionem et Phyrram=

proposizione principale /
qui in montem Aetnam fugerunt = proposizione relativa/
qui altissimus in Sicilia esse dicitur = proposizione
relativa

Analisi logica e grammaticale

cataclysmus= soggetto della proposizione temporale
cum factus est= proposizione temporale (cum + indicativo perfetto 3a pers. Sing da fio-fis, factus sum, fieri)
quod= pronome relativo
nos= soggetto della proposizione relativa
dicimus= indicativo presente 1a persona plurale dico-is, dixi, dictum, ere
diluvium= compl. Predicativo dell’oggetto
omne genus humanum= sogg. della principale + attributi
interiit= ind. perfetto 3a pers. Sing. Intereo-is, interii, interitum, interire (composto di eo )
praeter Deucalionem et Phyrram= prep. + acc
qui= pronome relativo
in montem Aetnam= compl. di moto a luogo
fugerunt= ind. perfetto 3a pers plu fugio-is, fugi, fugitum, ere
qui= pronome relativo
altissimus= sogg. superlativo relativo
in Sicilia= compl. di stato in luogo
esse= infinito pres. di sum-es, fui, esse
dicitur= ind pres pass 3a pers sing dico-is, dixi, dictum, ere


[2] Hi propter solitudinem cum vivere non possent, petierunt ab love, ut aut homines daret, aut eos pari calamitate afficeret.
Costruzione: Hi, cum non possent vivere propter solitudinem, petierunt ab love ut aut daret homines , aut eos afficeret pari calamitate.
Traduzione: Questi, poiché non potevano vivere a causa della solitudine, chiesero a Giove, che o desse (loro) degli uomini o li colpisse con uguale sventura.
Analisi del periodo: Hi propter solitudinem petierunt ab love= proposizione principale /

cum vivere non possent = proposizione causale espressa con cum + cong
ut aut homines daret, aut eos pari calamitate afficeret = proposizioni
completive volitive
analisi logica e grammaticale:
Hi = sogg
propter solitudinem= compl. di causa
cum non possent= prop. causale cum + cong imperfetto 3a plu possum-potes, potui, posse
vivere= inf pres vivo-is, vixi, victum, ere
petierunt= ind. perfetto 3a plu peto-is, ivi, itum, ere costruito con ab + abl (ab love) della persona a cui si chiede
ut daret= prop. completiva volitiva ut + cong imperfetto 3a sing do-das, dedi, datum, dare
aut…aut= congiunzioni correlative
homines= acc. pl.
eos= acc. pl.
(ut) afficeret= prop completiva volitiva 3A pers sing afficio-is, affeci, affectum, ere
Pari calamitate= abl. strumentale

[3] Tum Iuppiter iussit eos lapides post se iactare.
Costruzione : ] Tum Iuppiter iussit eos iactare lapides post se.
Traduzione : Allora Giove comandò che essi gettassero delle pietre dietro di loro.
Analisi del periodo: Tum Iuppiter iussit = proposizione principale /
eos lapides post se iactare = proposizione infinitiva oggettiva
analisi logica e grammaticale:
tum= cong.
Iuppiter= sogg.
Iussit= ind. perfetto 3a pers sing iubeo-iubes, iussi, iussum, ere
Eos= acc. soggetto della prop. infinitiva
Lapides= compl. ogg.
Post se= prep. + acc.
Iactare= infinito pres. (contemporaneità) iacto-as, avi, atum, are

[4] Quos Deucalion iactavit, viros esse iussit, quos Pyrrha, mulieres.

Costruzione: Iussit esse viros quos iactavit Deucalion, mulieres quos Pyrrha.
Traduzione : ordinò che fossero uomini quelle che gettò Deucalione, donne quelle di Pirra (lett. "che Pirra gettò).
Analisi del periodo: iussit= proposizione principale /
viros esse= proposizione infinitiva oggettiva /
Quos Deucalion iactavit = proposizione relativa /
mulieres (esse) = proposizione infinitiva oggettiva /
quos Pyrrha (iactavit) = proposizione relativa
analisi logica e grammaticale:
Quos= pronome relativo
Deucalion= sogg.
Iactavit= ind perfetto 3a pers sing iacto-as, avi, atum, are
Viros= acc.
Esse= infinito pres di sum-es, fui, esse
Iussit= ind. perfetto 3a pers. sing. iubeo-iubes, iussi, iussum, ere
Quos= pronome relativo
Pyrrha= sogg.
Mulieres= acc.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità