Sapiens Sapiens 13858 punti

I complementi di luogo in latino


1) I complementi di luogo ci forniscono informazioni in più relativamente al luogo dove avviene l’azione, sul luogo da cui il soggetto proviene, dal luogo verso cui si dirige o in merito al luogo attraverso cui esso passa.
a) Stato in luogo = in + ablativo
Si traduce anche con apud o ad + accusativo per indicare vicinanza
apud si adopera con i nomi di persona., nel senso di a casa di, presso
b) Moto a luogo = in/ad + accusativo
In + accusativo indica moto verso un luogo circoscritto
ad + accusativo si utilizza per indicare avvicinamento
c) Moto da luogo = a/ab/e/ex/de + ablativo
de + ablativo indica provenienza dall’alto verso il basso
d) Moto per luogo = per + accusativo
Si adopera l’ablativo semplice in presenza del mezzo tramite il quale avviene il passaggio: pons, via, porta, terra, fretum, flumen, ecc…
Esempi:
I soldati combattono in Galli = Milites in Gallia pugnant
Il padre giace a letto malato = Pater icet aegrotus in lecto
Cesare andò in Gallia = Caesar in Galliam ivit
Multus aves ex Italia ad Africam migrant = Molti uccelli migrano dall’ Italia verso l’Africa
Cesare tornò dalla Gallia = Caesar e Gallia redit
Cesare passò attraverso la Gallia = Caesar per Galliam transit
Appia via transiit amicuus meus et ad villam mea venit = Il mio amico passa dalla via Appia e viene a casa mia

2) Con i nomi di città e di piccola isola (eccetto ovviamente la Sicilia, la Sardegna e la Corsica) si seguono delle regole particolari
a) Stato in luogo:
- i nomi della 1.a e della 2.a declinazione, singolari, richiedono il locativo (le desinenze coincidono con il genitivo): Sum Romae – Sunt Mediolani
- I nomi della 1.a e della 2.a declinazione plurali e quelli della 3.a richiedono l’ablativo:
Sum Athenis – Sunt Tibure (= Tivoli)
b) Moto a luogo - In ogni caso accusativo semplice : Eo Romam
c) Moto da luogo - In ogni caso ablativo semplice - Redeo Roma
d) Moto attraverso luogo - per + accusativo – Transeo per Rhodum

3) Casi particolari con domus et rus
a) stato in luogo: locativo (domi, ruri)
b) moto a luogo: accusativo (domum, rus)
c) moto da luogo: ablativo (domo, rure)
Praeceptores domi habeo = ho dei precettori in casa
Rure hunc adevenio = Vengo qui dalla campagna

Esercitazione
Traduzione (indicare anche di che tipo di complemento di luogo si tratta)
1) In fuga foeda mors est (Livio)
2) Legati ad Metellum venerant (Sallustio)

3) Profugiunt ex urbe tribuni plebis (Cesare)
4) Relinquebatur una per Sequanos via (Cesare)
5) Hannibal erat ad portas (Cicerone)
6) Cenabis bene, mi Fabulle, apud me (Catullo)
7) Philippus terra Macedoniam petit (Livio)
8) Cuncursum in muros adque portas est (Livio)
Correzione
1) Nella fuga la morte è vergognosa (stato in luogo)
2) Gli ambasciatori erano venuti da Metello (moto a luogo)
3) I tribuni della plebe fuggono dalla città (moto da luogo)
4) Attraverso la regione dei Sequani restava una sola via (moto attraverso luogo)
5) Annibale si trovava alle porte della città (stato in luogo, vicinanza)
6) A casa mia, cenerai bene, o Fabullo (stato in luogo, presso)
7) Pilippo si dirigeva in Macedonia per via terra (moto a luogo e moto verso luogo)
Si accorse sulle mura e presso le porte (moto a luogo – moto a luogo

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email