Ominide 8039 punti

Il calendario romano


L’anno


A Roma l’anno veniva indicato in tre modi:
• Con i nomi di due consoli in carica, espressi con l’ablativo assoluto e normalmente accostati senza congiunzione;
• Prendendo come punto di riferimento la data della fondazione di Roma e indicando l’anno con un ablativo di un numerale ordinale, seguito dalla formula "ante Urbem conditam o post Urbem conditam".
• Qualche volta, ma solo per alcuni anni successivi, prendendo come punto di riferimento la cacciata de i re, con la formula "post reges exactos", o "a regibus exactis": nono anno post reges exactos (nove anni dopo la cacciata dei re)
• Nel Medio Evo si prese come riferimento l’anno della nascita di Cristo, con le formula: "ante Christum natum" e "post Christum natum": Augustus anno quarto decimo post Christum natum mortuus est.

I mesi


I dodici mesi erano indicati da aggettivi, usati come attributi del nome mensis, spesso per altro sottinteso:
• Ianuarius: sacro a Giano
• Februarius: mese delle cerimonie di purificazione
• Martius: sacro a Marte
• Aprilis
• Maius: sacro a Maia
• Iunius: sacro a Giunone
• Quintilis:in onore di Giulio Cesare
• Sextilis: in onore di Augusto
• September: settembre
• October: ottobre
• November: novembre
• December: dicembre

Anticamente l’anno cominciava in marzo, e questo spiega l’origine degli aggettivi da Quintilis in poi.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità