Ominide 13147 punti

Se si vola da Odessa, in Ucraina, fino alla penisola di Kamcatka, alle estremità orientale della Russia asiatica: durante il volo, dovremmo regolare l'orologio per ben 11 volte, perché attraverseremmo altrettanto fusi orari. Questo immenso territorio, esteso dall'Europa all'Asia, fino alla fine degli anni '80 si chiamava URSS, Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. Ma nel 1990, Lituania, Estonia e Lettonia si dichiararono indipendenti, mentre gli altri dodici paesi aderirono al progetto di costituire la CSI, Comunità di Stati Indipendenti. Così su un territorio vasto 74 volte l'Italia vivono decine di nazionalità diverse che non riescono ancora a cooperare in modo efficiente. Ciascuno usa monete proprie, lingue differenti, varie religioni e ha costumi dissimili.
Non è facile, per un paese sospeso fra due continenti, superare i problemi di questa grande trasformazione. Oggi il rinoceronte lanoso e il grande mammut non nascono pascolano nelle immense pianure. Sono specie estinte. Migliaia di anni fa, quei possenti mammiferi popolavano i freddissimi territori della Siberia, dove i cacciatori li abbattevano con frecce e trappole. Alcuni esemplari caduti in crepacci o torrenti che, in seguito, si sono colmati di ghiaccio si sono perfettamente conservati per secoli e secoli. Il loro regno era la tundra (in lingua lappone significa "pianura senza alberi"), sconfinata distesa erbosa dal suolo perennemente ghiacciato, che si definisce permafrost. Qui il termometro sale sopra lo zero solo per qualche breve periodo in estate, ma la media è -5 gradi! A sud della tundra si stende a perdita d'occhio la taiga, la foresta di sempreverdi, popolata da moltissime specie di animali.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email