Ominide 8039 punti

Polonia-popoli e culture

La Polonia è uno dei Paesi che, al tempo del regime comunista, ha dato maggiore spazio alle riflessioni sulla difesa dei diritti umani, dei lavoratori, della libertà religiosa, rendendo particolarmente solida l'identità nazionale.
I popoli della Polonia hanno avuto vicende contrastanti in campo culturale: da una parte l'identità polacca è stata difesa con forza fin dal passato, dall'altra ha ricevuto molteplici influenze, da quella tartare a quella cristiana.
Un'elemento fondamentale è unificatore nella storia nazionale polacca è il cattolicesimo, che ha guidato nei secoli la resistenza polacca alla dominazione straniera. Oltre il 90% della popolazione infatti è di religione cattolica e il popolo polacco è da sempre legato alle tradizioni e alle manifestazioni religiose, tanto che alcuni santuari vengono visitati ogni anno da milioni di pellegrini. Uno dei più famosi è quello di Czestochowa, dove l'oggetto di culto è un quadro con la rappresentazione di una Madonna con il Bambino, meglio nota come "Madonna Nera", meta di pellegrinaggi sin dal Trecento e che oggi vede giungere ogni anno 4-5 milioni di persone.

Una manifestazione particolare è quella che si svolge a Cracovia dal 1937. Nelle piazze della città, tra i campanili gotici, i palazzi rinascimentali e quelli barocchi, ogni primo giovedì di dicembre vengono esposti i tradizionali presepi di cartapesta, gli sropki. Alcuni sono alti pochi centimetri, altri più di due metri. La loro forma corrisponde a quella di un edificio della città: una cattedrale con torri e pinnacoli, guglie e cupole che fanno da palcoscenico alle figure, quasi sempre mobili. I costruttori di queste opere d'arte sono gli stessi abitanti. Una giuria premia i pezzi migliori, che verranno collocati nel museo della città.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email