acrom34 di acrom34
Ominide 28 punti

I Maasai o Masai


I masai sono conosciuti con questo nome per colpa di un errore di interpretazione dell’esercito britannico. Il loro nome corretto è maasai, ovvero coloro che parlano la lingua ‘‘maa’’. Sono senza dubbio uno dei popoli più affascinanti del continente africano. Si tratta di un insieme di tribù situate nel sud del Kenya e nel nord della Tanzania, lungo la Great Rift Valley con circa un milione su una superficie di 160.000 chilometri quadrati. I maasai sono originari della regione del Nilo, nel Nord Africa; la loro migrazione verso l’Africa meridionale iniziò nel XV secolo e si concluse migliaia di chilometri più a sud agli inizi del XIX secolo. Nel corso del loro lungo viaggio affrontarono e sconfissero le tribù che incontravano per la strada o li inglobarono al loro interno. Nel XX secolo la popolazione venne decimata a causa delle epidemie e delle malattie che colpirono il bestiame: da sempre infatti i maasai sono pastori seminomadi e il gregge rappresenta la principale fonte di ricchezza e sopravvivenza. La lunga storia e il grande percorso compiuto nei secoli hanno reso i maasai grandi guerrieri, facendo conoscere la loro cultura come la più importante cultura guerriera del Pianeta. Questo aspetto caratterizza le diverse fasi della vita di uomini e donne e i passaggi importanti dell’esistenza sono caratterizzati da complesse cerimonie e antichi rituali. L’abbigliamento è un elemento essenziale della cultura maasai, a cominciare dai tradizionali vestiti di colore rosso e dagli splendidi gioielli indossati dalle donne. Nonostante le tentazioni della modernità e il progresso i maasai mantengono ancora oggi usi e consuetudini millenari.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email