Ominide 8039 punti

Lussemburgo

Il Lussemburgo è una monarchia costituzionale; la capitale è Lussemburgo e fa parte dell'Unione Europea dal 1957. Il Lussemburgo confina a nord e a ovest con il Belgio, a est con la Germania e a sud con la Francia.
Il territorio è in prevalenza montuoso ed è occupato a nord dal massiccio delle Ardenne; a sud si estende una fertile pianura leggermente ondulata. Il maggior corso d'acqua del Paese è la Mosella, che segna il confine con la Germania. Data la posizione geografica nel cuore del continente europeo, il clima è di tipo continentale.
La maggior parte della popolazione si concentra nelle regioni meridionali, dove sorgono i centri maggiori. La capitale è la città di Lussemburgo, che sorge vicino al confine con la Francia. Nonostante le piccole dimensioni, è un centro industriale, commerciale e finanziario molto importante, ed è sede di numerosi organismi dell'Unione Europea e di banche internazionali.

Questo territorio fu abitato fin dall'antichità. I romani vi costruirono strade che dal Reno andavano in Francia, l'antica Gallia. Fin dal Medioevo subì varie occupazioni che si sono susseguite finchè, nel 1890, il Paese raggiunse l'indipendenza. Oggi il Lussemburgo è uno degli Stati più ricchi del mondo ed è membro della NATO, l'alleanza militare dei Paesi occidentali, e dell'Unione Europea, di cui è stato uno dei fondatori.
La lingua ufficiale è il lussemburghese. Tuttavia, questa lingua che permette di mantenere vivo il senso dell'unità nazionale, non viene parlata nella vita quotidiana, dove viene sostituita dal francese, dal tedesco e dagli idiomi delle folte comunità di immigrati: italiani, portoghesi, francesi e nordafricani.
Le risorse naturali sono scarse e il Paese deve importare materie prime sia per l'industria sia per la produzione di energia. Nonostante ciò, a partire dall'Ottocento venne impiantata una potente industria siderurgica per la produzione della ghisa e dell'acciaio, utilizzando il ferro e il carbone estratti nelle miniere dl Belgio e della Germania. Di recente questo settore industriale è stato ridimensionato e in parte riconvertito ad altre attività. Le produzioni industriali importanti sono quelle del tessile, della chimica, del tabacco e della gomma. Dato che oggi anche il settore agricolo riveste un ruolo marginale nell'economia, il benessere economico è legato soprattutto al settore terziario e all'attività bancaria e finanziaria. Attualmente il Paese annovera circa 200 banche, in maggioranza estere. Le leggi fiscali offrono notevoli vantaggi a chi investe o deposita qui il proprio denaro; molte società straniere, soprattutto tedesche e americane, hanno aperto qui numerose sedi. Per quanto riguarda le vie di comunicazione il Lussemburgo è dotato di un buon sistema ferroviario e stradale. La navigazione fluviale sulla Mosella mette il Paese in comunicazione con il Reno e tutta l'Europa centrale. Scambi e commerci sono attivissimi soprattutto con i Paesi dell'UE. Un significato apporto di capitali proviene anche dal turismo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email