Ominide 11268 punti

Kuwait

Kuwait: Affacciato sul Golfo Persico e stretto fra Iraq e Arabia Saudita, il Kuwait è un piccolo territorio prevalentemente pianeggiante e desertico, solcato da brevi corsi d’acqua a regime torrentizio che si disperdono nel deserto. Il clima, desertico e molto asciutto, presenta forti escursioni termiche diurne e stagionali. Trascurabili sono gli apporti economici derivanti dall’agricoltura (che produce perlopiù cereali e datteri) e dall’allevamento. Il Paese dispone, invece, di immensi giacimenti di petrolio e gas naturale, che alimentano le raffinerie e l’industria petrolchimica. Molto sviluppati sono anche il settore finanziario e il commercio del petrolio. Nel 1990 il Paese è stato invaso dall’Iraq, i cui governanti erano interessati alle ingenti risorse petrolifere della regione. Nel 1991 l’intervento della comunità internazionale ha posto fine all’occupazione irachena, consentendo alla Nazione di recuperare la propria autonomia.

Yemen: Lo Yemen è un altopiano montuoso e desertico. Il clima, caldo e secco nelle zone desertiche, diventa abbastanza piovoso sui rilievi e tropicale-arido sulla costa. Allo Yemen appartiene l’Isola di Socotra, situata nel Golfo di Aden. Lo Yemen è un Paese economicamente povero: l’agricoltura, ostacolata dal territorio montagnoso, produce cereali, tabacco, uva, datteri, cotone, ma soprattutto caffè. Nelle zone più aride si allevano caprini, ovini e cammelli. Al largo delle coste è intensamente praticata la pesca. Dal sottosuolo vengono estratti modesti quantitativi di oro, bauxite e petrolio, che alimenta l’industria di raffinazione. Discreti sono i depositi di sale. L’industria è pressoché inesistente, perciò molti Yemeniti emigrano nei Paesi Arabi vicini per cercare lavoro. Aden ospita un porto assai attivo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove