Ominide 152 punti

Estremo Oriente


Dell’Estremo Oriente, solamente la Cina occupa l’80%. La parte occidentale è occupata da catene montuoso ed altopiani. Nella zona orientale si estendono le pianure alluvionali. Altre pianure si trovano lungo le coste. La regione è ricca di fiumi e numerose sono le isole. A nord-ovest il clima è arido e continentale, nelle regioni montuose è rigido ed alpino. A est piove più spesso e nel sud spirano i monsoni.
Popolazione: in Estremo Oriente vive un quarto della popolazione mondiale. Molte sono le metropoli e notevole è la varietà linguistica e religiosa. Economia: la coltivazione principale è il riso, la base dell’alimentazione; seguono cereali, soia, tè, cotone e canna da zucchero. L’allevamento è diffuso in tutta la regione e la pesca è fiorente. Lo sviluppo industriale varia tra i paesi: in Cina è forte lo sviluppo dell’industria siderurgica, in Giappone, Corea del Sud e Taiwan l’industria pesante ed elettronica.
• Cina
La Cina è il 3° paese al mondo per estensione dopo Russia e Canada. Il 70% del paese si trova ad un’altitudine superiore ai 1000 m. I monti che si innalzano nel sud-ovest sono i più alti del mondo, tra cui il K2, l’Everest e l’altopiano del Tibet con oltre 5000 m.
Territorio: in Cina scorre il fiume più lungo dell’Asia, il fiume Azzurro con più di 5800 km ed essendo completamente navigabile, è un importante via di comunicazione. Tra il fiume Giallo, Azzurro e il Xi Jiang, si estende la più grande pianura cinese, chiamata la “pianura gialla”. A nord-ovest il clima è continentale, arido negli altopiani, a sud mite, sub-tropicale al centro e temperato caldo nella zona meridionale.
Storia: la Cina fu abitata fin dal principio; le tracce del primo uomo risalirebbero a 50.000 anni fa, con il Sinanthropus Pekinensins (l’uomo di Pechino). Successivamente si alternarono innumerevoli regni e dinastie che diedero alla Cina un organizzazione feudale. L’imperatore era considerato un divino, dotato di poteri straordinari. La prima unificazione avvenne durante il regno di Shih Huang-ti nel 221 a.C. che fece edificare la Grande Muraglia ed il mausoleo con i 7500 soldati in terracotta. Nell’800 la struttura politica del paese entrò in crisi. Di tale collasso ne approfittarono i Paesi europei che iniziarono a sfruttare le potenzialità commerciali e la manodopera. Divenuta una colonia, la Cina vide crollare il suo millenario impero, sostituito dalla Repubblica Popolare Cinese proclamata nel 1912 da Mao Zedong dopo la lunga guerra civile e l’invasione giapponese. Dopo la morte di Mao, iniziò un rinnovamento sociale ed economico del paese. Il Tibet, oggi è una regione autonoma; fu occupato dai cinesi nel 1950. Con l’imposizione della loro cultura, i cinesi provocarono una serie di tensioni, ancora oggi irrisolte; difatti i tibetani non intendono rinunciare alla loro identità politica e culturale e continuano a rivendicarla.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email