Ominide 8039 punti

Popoli e culture del continente americano

Attualmente la popolazione del continente americano nel suo complesso è di circa 850 milioni di abitanti, con una crescita annua abbastanza elevata rispetto alle altre aree più sviluppate. La distribuzione della popolazione sul territorio è molto irregolare; la densità demografica è elevata soprattutto nelle regioni costiere.
In America, più che altrove, le popolazioni appaiono socialmente stratificate. In posizione dominante si trovano i discendenti dei colonizzatori europei: anglosassone al nord , iberici a sud . Subito dopo si trovano i neri e gli immigrati di origine europea giunti in America nel Novecento. Ultimi gli indiani d'America e gli indios dell'America centrale e meridionale.
Quando nel XVI secolo gli europei iniziarono a stabilirsi in America , il territorio era pressochè spopolato: gli abitanti originari dell'America erano pochi e dispersi su un territorio molto vasto. Quasi tutti furono sterminati, prevalse cosi la sola cultura europea: nell'America settentrionale divennero dominanti l'etnia e la cultura anglosassoni, arricchite da apporti di immigrati, francesi,tedeschi,ebrei, italiani e spagnoli; nei territori dell'America Centrale e Meridionale si insediarono molti spagnoli e portoghesi.

Le lingue ufficiali e le religioni prevalenti sono quelle dei colonizzatori europei: a nord predomina l'inglese e la religione cristiana protestante; a sud il portoghese, lo spagnolo e la religione cristiana cattolica.
L'America può essere suddivisa in quattro regioni:
⦁ settentrionale dove hanno prevalso gli immigrati di origine anglo-francese;
⦁ centrale, dove gli immigrati spagnoli hanno sostituito i maya e gli aztechi;
⦁ equatoriale, dove colonizzatori spagnoli si sono sovrapposti agli indios;
⦁ meridionale, nel Cono sud del continente.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email