Genius 20106 punti
[h2]Algeria: aspetti fisici[h2]

Nel territorio algerino possiamo distinguere almeno cinque zone che vanno dal Mediterraneo verso il deserto del Sahara.
La fascia costiera una larghezza massima di 40 chilometri, è pianeggiante con alcune colline ed i terreno è molto fertile.
Successivamente, incontriamo una catena montuosa che si estende da ovest ad est, chiamata Piccolo Atlante a cui fa seguito il Grande Atlante, chiamato anche Atlante Sahariano, lungo circa 1.000 chilometri.
Continuando, si passa all’interno di un grande altopiano, limitato sia a nord che a sud da due catene montuose. In questa zona incontriamo dei caratteristici laghi fangosi e salati, chiamati “chott”.
Infine si entra nel deserto del Sahara, dall’aspetto desolato ed arido in cui la vita è possibile soltanto nelle oasi.
Dal punto di vista climatico, abbiamo la zona settentrionale con una temperatura mite ed in cui l’escursione termica non è mai molto elevata. Qui sono frequenti le piogge autunnali ed invernali; una zona centrale compresa fra due catene montuose con forti sbalzi di temperatura e scarse piogge invernali. La zona meridionale comprende la steppa che si estende a sud dell’Atlante Sahariano e tutto il deserto. Qui le precipitazioni sono praticamente nulle e la temperatura può raggiungere perfino 70°.
Come sempre, il clima condiziona la flora e la fauna. Lungo il mare la vegetazione è tipicamente mediterranea con gli agrumi, l’olivo, i mandorli e la tipica macchia. Non mancano foreste di conifere e di querce. Invece l’altopiano è ricoperto da steppe e da boscaglie a forma di cespugli, a cui fa seguito il deserto senza alcuna forma di vegetazione. La fauna non è molto abbondante. Le antilopi e le gazzelle, che fino ad oggi sono state cacciate senza alcun limite, sono quasi scomparse. Restano gli sciacalli, le iene, i gatti selvatici e le lepri. Nel deserto vive il ghepardo e le cime più alte delle montagne sono abitate dai mufloni Tuttavia la maggior parte della fauna è costituita da rettili, inzetti, termiti e zanzare. Frequente è anche il cammello che tuttavia non ha origini algerine.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email