misiaaa di misiaaa
Ominide 12 punti

Africa meridionale e australe


L'Africa meridionale o Australe ha la forma di un triangolo capovolto con al vertice capo hagulhas.
Gli Stati principale dell’Africa meridionale sono: Lesotho, Malawi, Mozambico, Namibia, Angola, Sudafrica, Swaziland, Zambia e Zimbabwe ed il madagascar, la più grande isola del continente.

Conformazione fisica

L Africa meridionale è attraversata dal tropico del capricorno.
Il territorio dell’Africa australe è per di più formato da tavolati ed altipiani che hanno un’ altitudine che varia dai 750 ai 1200m.Essi molto spesso finiscono in scarpate come ad esempio la GREAT ESCARPMENT tradotto la grande scarpata, che accompagna l’estensione costiera per circa 5000km.
Lo zoccolo cristallino e il territorio circostante sono in oltre sede di molti giacimenti di minerali.
Gli altopiani possono contenere catene montuose elevate come ad esempio il monte dei draghi che è alto circa 3500m ed il territorio circostante è interessato da fenomeni vulcanici e residui di detriti.
Le coste dell’ Africa sono ad occidente coste formate da pianure strette mentre, le coste orientali sono costituite da altopiani desertici.
Al contrario le coste del sud Africa sono frastagliate e ricche di insenature, qui si trova Capo di Buona Speranza che è una stretta pianura costiera che ha un clima simile a quello mediterraneo.
Il deserto del Kalahari ha una superficie di circa 260.000km ed occupa gran parte della Botswana e in minoranza piccole parti del Namibia e del Sudafrica.
il clima è quasi costantemente caldo e afoso nelle aree esterne, mentre nella parte desertica il clima e spesso aridissimo a al contrario del deserto del Sahara non ha oasi
Nella zona settentrionale il territorio è costituito dalle steppe e dalla savana dove si alternano zone coperte di dune a zone di vegetazione stepposa, mentre come detto precedentemente la zona meridionale è caratterizzata a un clima di tipo mediterraneo.
La temperatura nella zona desertica si aggira intorno ai 35-45 gradi, nonostante il deserto del kalahari sia caratterizzato da precipitazioni contenute ma frequenti.
Un altro deserto molto importante è il deserto del Namib che è il deserto più antico al mondo e si estende per circa 1600km sulle coste di Namibia, Angola a nord e Sudafricana a sud.
il deserto ha un'ampiezza che varia dai 30 ai 160km ed è caratterizzato da dune anche superiori ai 350m.
Il clima in questa zona è arido, poichè i venti umidi provenienti dall'oceano indiano perdono la loro umidità durante il percoso, mentre i venti che arrivano dall'oceano atlantico sono raffreddati dal Golfo di Benguela che condensando il vapore li trasforma in nebbia (fenomeno molto frequente sulle coste del Namib).
nonostante la sua aridità ospita molte specie animali e vegetali la cui fonte primaria di acqua è a nebbia poichè non vi sono torrenti o corsi d'acqua che non siano aridi, secchi o bloccati da dune.
Al contrario del deserto del kalahari che è totalmente disabitato quello del Namib è, anche se scarsamente, abitato da piccoli insediamenti umani i quali vivono soprattutto grazie all'allevamento di bovini e grazie all'influenza del turismo soprattutto nelle zone di Sesriem Le catene montuose e i rilievi più importanti si trovano maggiormente nelle zone della Grande Scarpata, mentre nella fascia occidentale si trova soltanto un unico monte con una quota elevata, la Serra Moco che sfiora i 2650m.
Nella zona di Capo di Buona Speranza si trovano solo rilievi a bassa quota.
Il massiccio montuoso più importante è quello dei Monti Dei Draghi che si estende in Sudfrica e Lesotho per circa 1000 km; La cima più elevata è quella del Monte Thabana Ntlenyana che arriva fino ai 3500m.
La catena montuosa inoltre è entrata a far parte del patrimonio dell'unesco nel 2000, ed è influenzata dal forte turismo.
Monti meno elevati sono presenti soprattutto in Mozambico e nello Zimbabwe, rispettivamente si trovano, Sierra Namùli e Lebombo in Mozambico, mentre nello Zimbabwe; Inyagani e Monte Bismark, infine il monte Binga che fa parte di entrambi.

I fiumi più lunghi

La zona della Great Escarpment funge da spartiacque per i fiumi che scorrono nella zona interna dell'Africa Australe come ad esempio il Limpopo che attraversa: Sudamerica, Zimbabwe, Botswana e Mozambico.
Lo Zambesi che è il quarto fiume per larghezza e per lunghezza, invece attraversa: Zambia, Zimbabwe, Angola, Mozambico e Namibia, sfocia nell' Oceano Indiano e nell' Orange che a sua volta si getta nell'Atlantico.
A circa metà del suo percorso si trovano le Cascate Vittoria.
Le cascate fanno parte di due parchi nazionali, il Parco nazionale Mosi oa in Zambia e il Parco nazionale Cascate Vittoria in Zimbabwe. Entrambi i parchi sono di piccole dimensioni, comprendo un'area di 66 e 23 km².
Nella zona del Kalahari si trova il delta di Akavanga in Angola, è un importante ecosistema e grazie al delta fa in modo che un'area altrimenti desertica sia paludosa

Popolazione

In tutto la regione è popolata da 140 milioni di abitanti. La distribuzione della popolazione sul territorio è molto irregolare. Le zone desertiche aride, sono poco adatte all’insediamento umano, quindi la maggioranza della popolazione ,si concentra nelle aree meridionali e orientali, lungo le coste dell' oceano Indiano, ma soprattutto in Sudafrica. Il 60% della popolazione vive in città e villaggi rurali fatta eccezione per il Sudafrica, il Botswana e l'Angola. In tutta la regione ci sono tante città ,ma solo 3 di esse superano i 3 milioni di abitanti , e sono tutte del Sudafrica più la capitale dell'Angola, la città di Luanda
Prevalenza di bantu , e minoranza europea
La regione é maggiormente abitata dalla famiglia etnica dei bantu che hanno progressivamente allontanato gli altri popoli indirizzandoli verso le inospitali regioni interne, ma le comunità più folte sono ad esempio quelle degli: shona,xhosa,kikuyu.
Il Sudafrica ha una minoranza di afrikaner, discendenti dei coloni olandesi e britannici ,anche nello Zimbabwe vi è una minoranza bianca prevalentemente di origini britanniche rappresenta il 3,5% della popolazione. Molto diversa e peculiare , la composizione etnica del Madagascar, frutto delle recenti ondate migratorie da parte di gruppi Malesi-Indonesiani, Arabi, Bantu ed Europei.

l Lingua e religioni

Anche nell’Africa meridionale è forte ,l’eredità linguistica e religiosa del dominio grazie coloniale. Si parlano l’inglese, il portoghese ,il francese, il tedesco e l'arabo che è una lingua omogenea dell'Africa. In Sudafrica si parla L’afrikaans anche detto “olandese del capo”. Invece tra le lingue autoctone prevalgono quelle della famiglia bantu.
Prima dei missionari, erano praticati i culti tribali, poi si diffusero le cosidette “religioni tradizionali “quelle importate dall’Europa, in particolare il cattolicesimo, il protestantesimo e il cristianesimo copto.
Mentre l’islam è seguito da minoranze in Mozambico e Madagascar e Malawi , ed è la religione principale nelle Comore.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email