Genius 24335 punti
Questo appunto contiene un allegato
Parco Nazionale del Gran Paradiso scaricato 0 volte

Il Parco Nazionale del GranPparadiso


Le Aree Protette nella Valle d'Aosta (41.232,83 ha 12,63 % della superficie regionale) sono divise in:
Parchi nazionali = Parco Nazionale del Gran Paradiso ;
Parchi regionali = Monte Avic ;
Altre aree protette = Cote de Gargantua, Lago di Lozon, Lago di Villa, Les Iles, Lolair Marais ,Mont Mars, Stagno di Holey, Tzatelet ;

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso comprende un territorio caratterizzato da alte montagne, con un dislivello compreso fra gli 800 metri dei fondovalle e i 4.061 metri della vetta del Gran Paradiso. Il Re Vittorio Emanuele Il, già nel 1856, aveva dichiarato una parte del Parco attuale Riserva Reale e solo ai Savoia erano riservate le battute di caccia allo stambecco. Vittorio Emanuele III donò la propria riserva allo Stato nel 1920. Il 3 dicembre 1922 veniva istituito il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il primo parco nazionale italiano. Il Parco nacque anche per proteggere lo stambecco dall'estinzione, che ne diventa così il simbolo: scampati all'estinzione, oggi vivono nel Gran Paradiso circa 6.000 esemplari di questo stupendo animale. Qui è possibile incontrare altre specie animali come la marmotta, riconoscibile dal caratteristico fischio. Un grande rapace che ancora resiste e nidifica nella zona è l'aquila reale. Oltre ai boschi di conifere, la vegetazione offre una specie caratteristica: la stella alpina. Simbolo dell'alta montagna, si trova tra i 1.500 e i 3.200 metri d'altezza

Il gestore è: l'Ente Parco Nazionale Gran Paradiso ; ha un superficie di 70.000 ettari circa ;le province interessate sono Aosta e Torino;è stato istituito nel 1922.
Fa parte del Parco il lago di Taleccio con la diga nel territorio meridionale del Parco.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email