Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

Termochimica: la prima legge della termodinamica


L’energia interna di un sistema, indicata con U o E, è l’energia totale del sistema, ovvero comprende l’energia cinetica traslazionale, l’energia legata ai legami chimici e alle interazioni intermolecolari e l’energia degli elettroni negli atomi.
Un sistema contiene solo energia interna, non contiene energia sotto forma di calore e lavoro. Calore e lavoro sono solo i mezzi attraverso i quali l’energia viene scambiata dal sistema all’intorno. È molto importante ricordare che calore e lavoro esistono solo durante un cambiamento che avviene nel sistema.
La relazione tra calore, lavoro, e variazione di energia interna ΔU, è data dalla legge di conservazione dell’energia, espressa come prima legge della termodinamica. La prima legge della termodinamica dice che l’energia totale di un sistema isolato è costante (quindi, in una trasformazione fisica o chimica, non c’è né creazione né distruzione di energia).
Quindi, secondo quanto detto in precedenza, si può dire che:
ΔU=q+w
Dove ΔU è l’energia interna del sistema, q è il calore assorbito/ceduto dal sistema, w è il lavoro prodotto o subito dal sistema. Il segno di q e w dipende dalla tipologia di processo.
Qualsiasi forma di energia che entri nel sistema ha segno positivo. Quindi se il sistema assorbe calore allora q>0, se si effettua lavoro sul sistema w>0;
Qualsiasi forma di energia che lasci il sistema ha segno negativo. Quindi se il sistema cede calore q<0, se il sistema compie lavoro w<0;
In generale l’energia interna di un sistema varia in conseguenza dell’entrata o uscita di calore/lavoro. Se è più l’energia che entra di quella che esce, allora ΔU è positivo, mentre se è maggiore l’energia che esce di quella che entra ΔU è negativo;
Una conseguenza di ΔU_isolato=0 è che ΔU_sistema=-ΔU_intorno. Questo significa che l’energia si conserva.
Si possono quindi enunciare alcune proprietà dell’energia interna:
È una proprietà estensiva, in quanto dipende dalla quantità di materia;
È una funzione di stato, in quanto la variazione di energia interna è indipendente dal cammino seguito dal processo. È inoltre importante ricordare che non è possibile misurare un valore assoluto dell’energia interna, ma solamente una variazione di essa (ΔU);
In un sistema isolato ΔU=0, ovvero il sistema non scambia né calore né lavoro (un esempio è l’universo).
È importante ricordare che calore e lavoro non sono funzioni di stato. Il loro valore dipende dal percorso seguito quando un sistema subisce una variazione

Hai bisogno di aiuto in Termodinamica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email