Tutor 42355 punti

che cos'è una centrale nucleare


La centrale nucleare


La centrale nucleare è una centrale che produce elettricità sfruttando il calore.
Fondamentali per il funzionamento di una “centrale elettronucleare” sono i nuclei degli atomi, ossia lo sfruttamento dell’energia nucleare.
Il processo è legato tutto allo scopo di attivare il generatore di corrente elettrica; per fare ciò è fondamentale azionare reazioni nucleari di fissione per azionare il generatore che successivamente produrrà energia.
Esistono sia centrali nucleari a fissione che centrali nucleari a fusione:
La fissione consiste nella scissione del nucleo di atomi pesanti (nel caso delle centrali nucleari plutonio e uranio) mentre la fusione unisce due atomi.
Se una centrale termoelettrica sfrutta reazioni chimiche come accade con la combustione di carbone, la centrale nucleare sfrutta le reazioni di fissione, che sono in modo sproporzionato più potenti di quanto lo possa essere una banale combustione.
Le centrali nucleari a fusione sono un argomento su cui gli scienziati discutono ancora molto e soprattutto circa la funzionalità e il beneficio che queste possano dare.
Le centrali di fissione arrivano a produrre un livello di elettricità elevatissimo senza rilascio di fumo, in quanto non usufruiscono di combustione: questa è una cosa positiva per ciò che concerne l’inquinamento ambientale.
Allo stesso tempo però, producono anche una quantità elevata di scorie radioattive, quindi è assolutamente necessario che nella costruzione di queste centrali ci sia uno spazio sicuro che si occupi di immagazzinare queste scorie e di non lasciarle fuoriuscire mai. Inoltre queste centrali hanno bisogno di un’elevata quantità di acqua fredda, che dopo il processo verrà rilasciata a temperature elevatissime.

I rischi della centrale nucleare


I rischi di una centrale nucleare sono tanti, ma allo stesso tempo se quest’ultima è producente offre dei vantaggi inevitabili alla produzione di energia senza inquinare o distruggere il paesaggio circostante.
Dire che le centrali nucleari siano sicure è difficile per il fatto delle scorie radioattive, basti pensare ai danni provocati dallo scoppio della centrale nucleare di Černobyl' in Ucraina il 26 aprile 1986.
Lo scoppio della centrale di Černobyl' fu provocato da uno scoppio del reattore numero 4 della centrale elettrica. Dopo lo scoppio le scorie sono state così potenti da colpire gran parte dell’Europa, e ancora adesso i paesi nei dintorni risentono ancora dei danni provocati delle scorie, che non si sono ancora smaltite del tutto.
Dopo questo fatto, si sono studiati modi per rischiare il meno possibile che un evento simile possa riaccadere nella storia.
Attualmente le centrali prevedono un rilascio minore delle scorie radioattive e allo stesso tempo prevedono un sistema all’interno della centrale che possa incamerare e piano piano smaltire queste scorie.

A cura di Federico.

Hai bisogno di aiuto in Termodinamica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email