Ominide 89 punti

I giocatori di bocce o di biliardo sanno che in caso d’urto, se la biglia colpita era ferma, essa parte di colpo mentre quella urtante spesso si arresta, come se fosse avvenuto uno scambio di velocità tra i due corpi.
La conservazione della quantità di moto nel sistema isolato costituito dalle due biglie è possibile proprio attraverso tale scambio. Considerando biglie di uguale massa m, la quantità di moto prima dell’urto è m • v + m • 0, dopo l’urto diventa m ¦ 0 + m • v. E evidente l’uguaglianza:
m-v + m- 0 = m- 0-\-m-v.
La biglia urtante esercita insomma un’azione subendo la reazione uguale e continuato della biglia urtata.
Per spiegare il fenomeno si deve ammettere che l’urto abbia provocato una deformazione elastica delle due biglie con il conseguente immediato ritorno alla forma primitiva. Avviene dunque uno scambio di energia tra i due corpi, così come avviene uno scambio di velocità, ma non cè variazione di energia cinetica nel sistema. In altre parole, nell'urto elastico la somma delle energie possedute dai corpi prima e dopo l’impatto si mantiene uguale.

Noi siamo partiti, per semplificare, da un’ipotesi di masse uguali di cui una sola in moto, ma anche corpi di massa diversa e animati entrambi
da movimento, in condizioni di urto elastico man-tengono sia la quantità di moto, sia l’energia cinetica del sistema.
L’urto perfettamente elastico è un evento solo teorico, almeno a livello macroscopico, così come l’urto completamente anelastico, nel quale cioè i due corpi si deformano senza reagire formando una massa unica. In questo secondo caso si man¬tiene la quantità di moto, ma c’è perdita di energia cinetica che viene trasformata in lavoro di deformazione, quindi in calore.
Quando si urtano dei veicoli, come troppo spesso avviene, si ha un esempio di impatto non completamente elastico e neppure del tutto anelastico. Urti completamente elastici sono ipotizzabili a livello molecolare tra le particelle costituenti i gas, nonché tra esse e le pareti del recipiente, con la conseguenza che tali urti possono ripetersi indefinitamente senza provocare perdite di energia all'aeriforme. Se ne riparlerà a proposito della teoria cinetica dei gas.

Hai bisogno di aiuto in Meccanica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email