Video appunto: Sorgenti di luce coerenti

Sorgenti di luce coerenti



Due sorgenti
[math]S_1[/math]
ed
[math]S_2[/math]
si dicono coerenti se emettono onde elettromagnetiche nello spettro del visibile con determinate caratteristiche:
  • se emettono entrambe luce monocromatica, la gamma delle frequenze emessa dalla prima è uguale a quella emessa dalla seconda;

  • se una sorgente emette luce policromatica anche la seconda deve emettere la stessa luce;

  • se le luci emesse dalle due sorgenti hanno direzioni di propagazione coincidenti allora i rispettivi campi elettrici e magnetici vibrano contemporaneamente in coppie di piani perpendicolari tra loro;

  • se le luci emesse dalle due sorgenti hanno direzioni di propagazione parallele i due campi elettrici vibrano su due piani paralleli così come i due campi magnetici.

  • Ricordiamo che le onde elettromagnetiche vengono emesse dagli elettroni di un atomo in istanti diversi e senza alcun ordine, quindi due sorgenti reali e distinte non sono mai coerenti, perché i diversi tipi di onde emesse dalle due sorgenti (ad esempio due atomi) hanno fasi e piani di vibrazione dei loro campi distribuiti in maniera del tutto casuale, per cui è estremamente improbabile che posseggano tutte le caratteristiche descritte. Esistono dei metodi per realizzare sorgenti coerenti come gli specchi di Fresnel e le fenditure.