danyper di danyper
Sapiens 8086 punti

Corrente elettrica negli aeriformi


I gas, in condizioni normali, hanno conducibilità elettrica nulla ovvero sono dei perfetti isolanti. Un esperimento molto semplice sembrerebbe dire il contrario. Poggiamo un elettroscopio carico su di un tavolo, questo significa che le due foglioline sono divaricate. Dopo qualche ora notiamo che la divergenza delle foglioline è diminuita, questo accade perchè la carica elettrica da esse posseduta si è in qualche modo dispersa attraverso l'aria. Dov'è la contraddizione? In realtà non c'è, perchè l'aria, che sappiamo essere una miscela di gas, non è mai in condizioni normali, cioè le molecole dei gas che costituiscono la miscela aeriforme non sono tutte allo stato neutro, bensì alcune di esse sono ionizzate. A causa dell'agitazione termica, gli ioni presenti nell'aria giungono a contatto con le foglioline dell'elettroscopio, quelli che hanno la carica dello stesso segno di quella presente su di esse vengono respinti e quindi si allontanano, quelli con carica di segno opposto vengono attratti, si neutralizzano a spese della carica presente sulle foglioline provocando in questo una diminuzione della divergenza. La debole conducibilità elettrica dell'aria è dovuta quindi alla presenza di molecole ionizzate, se fossero tutte elettricamente neutre allora non ci sarebbe alcuna conduzione di elettricità.
Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email