Video appunto: Torricelli, Evangelista - esperimento mercurio
Evangelista Torricelli, fisico allievo di Galileo Galilei ha avuto un importante ruolo nella teorizzazione della pressione atmosferica, con un celebre esperimento. Evangelista Torricelli prese una “provetta” con lunghezza di un metro (1 m), chiusa solo da un lato. Riempì totalmente il tubo di mercurio (Hg), chiudendo l’estremità con un dito.
Successivamente, sempre senza togliere il dito, capovolse la provetta ( con l’estremità aperta verso il basso e quella chiusa verso l’alto) e la immerse in un’altra bacinella contenente mercurio (Hg). Il Mercurio nella provetta cominciò a fluire verso il basso nella bacinella e nel tubo rimasero solo 760 mm di Mercurio. Il fluido non fuoriuscì ulteriormente poiché la pressione della quantità ancora contenuta nella provetta era bilanciata dalla pressione atmosferica (patm ). Torricelli quindi impostò l’equazione:

pHg=patm
dHg(hHg)g = patm
13600 kg/m3 (0,76 m) (9,81 N/Kg)=1,013 x 10 5 Pa
Torricelli effettuò l’esperimento sul livello del mare, anche se i risultati variano a seconda dell’altezza (tanto più si sale di quota quanto più la pressione atmosferica diminuisce, poiché è minore la massa d’aria sovrastante)

L'operato di Torricelli è stato fondamentale per la fisica attuale e lo studio dell'equilibrio dei fluidi, soprattutto dei liquidi. Torricelli ha ereditato molto dal maestro Galileo