Video appunto: Statica - equilibrio corpi solidi, punto materiale, corpo rigido
La fisica si suddivide in diverse arti, tra cui vi è la statica, che studia le condizioni d’equilibrio dei corpi (sia solidi che liquidi). Un corpo si dice in equilibrio statico quando è fermo e continua a restare tale. Se e solo se un corpo è fermo la somma delle forze agenti su esso è pari a zero, ovvero nulla.


Talvolta, per poter studiare meglio i corpi, essi vengono ricondotti a dei modelli, in particolar modo (per i solidi) si utilizza il corpo rigido e il punto materiale. Il corpo rigido è un modello che consiste nel ricondurre l’oggetto dello studio ad un corpo indeformabile, ovvero che mantiene sempre inalterata la distanza tra due qualsiasi punti (seppur si tratti di una condizione utopica). Per ricondurre un corpo ad un punto materiale invece, altro modello anch’esso irraggiungibile, si studia l’oggetto come se fosse un qualsiasi punto, che differisce da quello geometrico perché si caratterizza per una massa. Poiché sia il corpo rigido che il punto materiale sono solo dei modelli talvolta un corpo può essere ricondotto ad entrambi, in particolar modo si utilizza il corpo rigido quando vi è la necessità di studiare la rotazione di un corpo, mentre il punto materiale è impiegato per la sua traslazione. Il modello del corpo rigido spesso è utilizzato anche per lo studio dell’equilibrio dei copri solidi.