Video appunto: Sistema internazionale di misura - introduzione e grandezze fondamentali
La fisica è la parte di scienza che studia fenomeni naturali, da cui sono teorizzate le cosiddette “leggi fisiche”, ovvero delle regolarità che vengono espresse in linguaggio matematico. Vi sono dunque le grandezze fisiche (dette anche semplicemente “grandezze”), che sono proprietà di corpi o di fenomeni misurabili con uno strumento.
Seppur spesso non vi si presti la dovuta attenzione ogni grandezza fisica per essere tale deve sempre poter essere misurata con uno strumento (ad esempio un termometro per la temperatura). Ogni strumento utilizza un’unità di misura, ovvero il valore di riferimento a cui arbitrariamente viene associato il valore 1 (nella temperatura ad esempio l’unità è costituita dal singolo grado). Tramite lo strumento e l’unità di misura è possibile dare una “definizione operativa” della grandezza, che nel caso della temperatura sarà “la grandezza che si misura con il termometro”.

A livello internazionale, al fine di facilitare la comunicazione tra paesi, è stato introdotto il “sistema internazionale di unità”, ovvero l’insieme delle grandezze fondamentali (cioè che non sono definite a partire da altre grandezze) e delle rispettive unità di misura. Il Sistema Internazionale di Unità, abbreviato spesso con “SI” comprende l’intervallo di tempo (t), misurato con il secondo (s), la lunghezza (l), la cui unità di misura è il metro (m), la massa (m) che utilizza il kilogrammo (kg), l’intensità di corrente (i) misurata in ampere (A), la temperatura (T) misurata in Kelvin (k) l’intensità luminosa (I) la cui unità è la candela (cd) e infine la quantità di sostanza (n) misurata a partire dalla mole (m).
Bisogna poi ricordare che vi sono multipli e sottomultipli delle unità di misura fondamentali, che si formano aggiungendo dei prefissi all’unità.