Ominide 235 punti

Metodo Induttivo


Il Metodo induttivo Baconiano si fonda sulla scelta e sull'eliminazione dei casi particolari, un'induzione non aristotelica. Esso viene descritto nel Novum Organum opera dedicata al procedimento tecnico-scientifico da utilizzare per interpretare la natura.

Per l'analisi di un fenomeno si utilizzano delle Tavole, utilizzate per la catalogazione delle istanze, raccolta dei dati e il successivo confronto atto a stilare le conclusioni dell'analisi effettuata.
Queste tavole possono essere Tavole della Presenza, in cui vengono raccolti i casi in cui un fenomeno si presenta ugualmente in circostanze diverse, dell'Assenza, in cui vengono raccolti i casi in cui un fenomeno non si presenta nonostante le circostanze in cui avviene la raccolta dei dati siano simili e Comparative, in cui vengono raccolti i casi in cui un fenomeno si presenta nei suoi gradi decrescenti.

Successivamente si passa ad una fase di esclusione dei fatti particolari e si sviluppa una prima ipotesi messa alla prova da istanze prerogative, fra cui, quella decisiva è detta istanza cruciale ed è quella che permette di identificare la reale causa del fenomeno.

Il metodo di Bacone è considerato una razionale interpretazione e selezione dei dati, non è ne un metodo completamente empirico e né un metodo completamente razionale ma un misto dei due.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email