pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

L'“industria culturale” è lo strumento di manipolazione delle masse. La cultura di massa è un surrogato della “ragione dialettica”, e agisce conferendo a tutto la “omologazione” al “sistema”. La locuzione “industria culturale”, oggi di uso comune, indica tentativo, riuscito da parte del sistema, di controllare ogni aspetto della vita umana. Sia lo Stato etico che quello capitalistico-borghese riducono gli uomini a “massa” incapace di pensare autonomamente, schiava del “totalitarismo”; e se il fascismo agisce scopertamente e brutalmente, il sistema della “società avanzata” utilizza le sottili armi della “persuasione occulta” e le blandizie dell'industria culturale. La società avanzata pericolosa per le coscienze, in quanto promettendo a tutti le medesime possibilità maschera i propri intenti con la copertura di un sistema apparentemente democratico. I mass-media propagandano l'uomo-tipo, perfettamente integrato nella media; questi si crede dominatore ma è privo di originalità e autonomia; «intercambiabile» (per uno che si ribella e subito pronto un sostituto) inoltre, non è in condizione di vedere gli aspetti alienanti della società. Leggiamo in Dialettica dell'Illuminismo: «L'industria culturale ha perfidamente realizzato l'uomo come essere generico. Ognuno è solo ciò per cui può sostituire ogni altro: fungibile, un esemplare... Egli stesso, come individuo è il puro nulla... L'industria è interessata agli uomini solo come ai propri clienti e impiegati... Come impiegati vengono richiamati all'organizzazione razionale, e tenuti a inserirvisi con sano buon senso. Come clienti, Si vedono illustrare, sullo schermo o sui giornali, la libertà di scelta, ma oggetti restano in ogni caso... L'industria culturale ha la tendenza a diventare un insieme di protocolli, e appunto perciò l'irrefutabile profeta dell'esistente».

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove