Habilis 4546 punti

Il dibattito sulle versioni del mondo


Per Nelson Goodman, fautore di un Costruttivismo radicale, esistono una pluralità di versione del mondo, come quelle dell’arte. Donald Davidson respinge, invece, la tesi dell’incommensurabilità delle teorie. Peter F. Strawson guarda alla metafisica come ad uno degli ordini concettuali del pensiero e suggerisce una metafisica descrittiva, che non miri tanto a “migliorare” il mondo quanto solo a “descriverlo”. Per Michael Dummett lo scopo della Filosofia analitica è l”analisi della struttura generale dei pensieri, sulla base della logica matematica” ed è quello di giungere a una teoria del significato.

Richard Rorty mette in discussione la capacità della Filosofia analitica di risolvere i problemi filosofici attraverso la conoscenza o la riforma del linguaggio. Ritiene che sia finita la filosofia come discorso che pretende di realizzare una fondazione oggettiva della realtà. Si avvicina, quindi, all’Ermeneutica, convinto della storicità dì ogni modello di conoscenza e di comprensione della realtà. L’impossibilità di conseguire “la” verità lo porta a sottolineare la necessità del dialogo, del confronto dei punti di vista, della revocabilità, in ogni momento, del con’ senso dato a una tesi.

Oggi, anche l’identificazione di filosofia e analisi del linguaggio è messa in discussione. S parla di “ritorno alla mente”. Acquista nuova importanza l’analisi del pensiero e del suo contenuto, si parla di linguaggio del pensiero

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email