Rrr12 di Rrr12
Ominide 52 punti

Talete di Mileto

Talete nacque a Mileto in Ionia,una delle tante colonie greche. Talete si occupava inizialmente dello studio del cielo e degli astri. Il filosofo Platone ad esempio, in un suo racconto (in chiave ironica) narra di come Talete, troppo concentrato nel guardare il cielo e gli astri, cadde in un pozzo.
Al di là della sua fama da astronomo, Talete è perlopiù noto per essere stato uno dei primi filosofi. Infatti la domanda di Talete che apre la strada a tutte le domande e i pensieri filosofici futuri è: Quale è l'arkè(αρχή in greco significa principio), quale è il principio di tutto?
Ebbene per Talete, il principio di tutto è l'acqua. Questo,per il filosofo, è l' elemento che genera e permette la vita, l' acqua è per lui principio di ogni cosa. Dando il via alla ricerca dell arke, Talete diviene promotore dei cosiddetti filosofi della natura( φυσις, phusis in greco).

Per comprendere meglio alcuni termini va ricordato che il principio meglio noto come Arké è ciò da cui tutto nasce, ciò per cui tutto è vivo,ciò che sostiene la vita e ciò verso cui tende l'inesorabile divenire. La causa perciò non è solo l' inizio,ma anche la fine. Proprio per questo Talete aveva una concezione del tempo circolare,basata sul principio dell' eterno ritorno(tutto nasce,si dissolve e tutto ricomincia).
Talete ci dà una dimostrazione razionale del suo pensiero,perché ci indica il percorso che ha fatto la sua RAGIONE per rispondere a determinate domande. Dove c'è acqua c'è vita, dove c'è vita c'è acqua,l' ipotesi intuitiva di Talete infatti è proprio l' ACQUA.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email