Filosofia: amore per la sapienza, avventura del pensiero che cerca se stesso e una verità.
Costituisce il passaggio dal mito ( = racconto, poema, mitologia) al logos ( = discorso, parola, ragionamento, logica), capace di offrire ragioni e prove a sostegno di una tesi.
Gli storici attribuiscono la nascita della filosofia in Grecia tra il VII- VI secolo poiché in Grecia già si era sviluppata un’indagine autonoma e razionale sul mondo, mentre l’Oriente era più incentrato sulla religione.
In Grecia sviluppo di discipline scientifiche grazie al rapporto con egizi, caddei e fenici; grazie all’esperienza con il mare, le persone acquisiscono maggiore capacità di intraprendenza, sono cioè aperte a nuove idee e capaci di confrontarsi . Questo valore migliora il modo di ragionare
Il primo centro di filosofia è Mileto.

Nascita della scrittura alfabetica in Grecia : porta alla trascrizione di tradizioni orali permettendo un notevole sviluppo della capacità di astrazione. C’è possibilità di mettere insieme parole non più legate ai sensi, ma astratte ( riportano a dei concetti ideali).

 Il mito acquista un valore nuovo, molto più preciso.

Sapienti : coloro che sono maestri in un’attività che esercitano. Possiedono un sapere più vasto degli altri e sono capaci di conoscere cose difficilmente accessibili all’uomo.
Tra i primi sapienti -> i poeti, “maestri di verità” ispirati dalla divinità.
Sofisti : erano 7 antichi sapienti ( 7 è il numero della perfezione) : scrivevano delle massime morali, indicavano un concetto di virtù, ma non lo spiegavano.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email