Questo appunto contiene un allegato
Etica scaricato 0 volte

L'etica

È la branca della filosofia che si interroga sul bene e sul male (ETHOS= costume, abitudine e modo di fare), Aristotele fu il primo ad utilizzare quel termine associandolo a questa frase: "come una rondine non fa primavera, né la fa un solo giorno di sole, così un solo giorno o un breve spazio di tempo non fanno felice nessuno", cioè un'azione buona non fa una persona buona. Infatti l'etica non studia il caso singolo ma il modo e lo stile di vita abituale.

Due tipi di etica

Eudemonologica (degli epicurei) Deontologica (degli storici)
(Eu - Demonia = buona anima), E' l'etica della felicità, come agire per essere felice? E' l'etica del dovere, quali sono gli obblighi morali a cui dobbiamo obbedire?

Storici VS Epicurei

Nell'Atene del 300 a.C. circa nacquero due scuole etiche principali e molto importanti:

Epicurei


Stoici


Il fondatore è Epicuro


I due fondatori sono Zenone e Crisippo, si chiamano stoici dal termine stoa ("portico dipinto") che era il posto dove si incontravano a parlare di filosofia

Erano atomisti (simili a Democrito)

Non avevano una grande conoscenza dell'atomismo.
Non si sa bene se gli epicurei pensassero a un:
- L'ateismo ontologico: Dio non esiste
- L'ateismo pratico: se anche gli Dei esistessero non si occupano delle vicende umane, è come se non esistessero

Epicuro porta la prima frase contro la presenza di Dio, dicendo che nel mondo esiste il male e se Dio è onnipotente e buono allora il male non dovrebbe esistere. Quindi Dio o non è onnipotente o è cattivo.

Erano credenti (il logos, significa pensiero, logica e idea razionale)

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email