Come funziona l’esame orale di terza media 2019

Ilaria_Roncone
Di Ilaria_Roncone

A seguito della riforma entrata in vigore lo scorso anno l’esame di terza media ha subito vari cambiamenti, a partire dalla prova Invalsi di terza media 2018. Anche quest’anno la partecipazione alle prove Invalsi diventa requisito d’ammissione allesame ma non ha peso sul voto finale. Lo svolgimento della prova sarà in aprile e a Italiano e Matematica si aggiungerà Inglese.

Come si svolge l'esame orale di terza media 2019?

Anche lo step finale che gli studenti dovranno affrontare per concludere il primo ciclo di istruzione è stato rivisitato. L’esame orale di terza media 2019 sarà un colloquio pluridisciplinare finalizzato a valutare conoscenze e abilità acquisite. Tra le altre cose, il colloquio orale testerà anche la capacità di collegamento tra le varie discipline e le competenze connesse alle attività svolte in ambito di Cittadinanza e Costituzione.

L’esame orale di terza media 2019 sarà mirato per testare i candidati su diversi livelli:

  • Capacità di argomentazione
  • Risoluzione dei problemi
  • Sviluppo di pensiero critico e riflessivo

  • Resta invariato l’esame per gli alunni iscritti a percorsi ad indirizzo musicale, per i quale rimane necessaria la prova pratica con uno strumento.

    Esame orale terza media 2019: consigli per vincere la paura

    La prova orale è l’ultimissima fase dopo la quale vi aspetta un’estate di libertà! E, si sa, le prove orali sono quelle che fanno più paura. Ecco una serie di consigli che possono aiutarvi ad arrivare più sereni al grande giorno e ad affrontarlo al massimo delle vostre possibilità:
  • giorno dell’orale? No panic! Pensare negativo non fa che aumentare l’ansia, quindi fate un respiro bello profondo, sedetevi e dateci dentro. Se vi siete impegnati e avete studiato la prova non potrà che andare bene!

  • nei giorni che precedono l’esame orale di terza media 2019 ripassate ad alta voce tutti gli argomenti chiave delle materie che avete affrontato durante l’anno. Ripetere ad alta voce vi aiuterà ad acquisire sicurezza!

  • cosa vi dovete aspettare? L’esame orale dura dai quindici ai trenta minuti e serve a valutare la preparazione complessiva nelle diverse discipline. Vi sarà richiesto di approfondire e fare collegamenti tra diversi argomenti.

  • presentate una tesina incentrata su un argomento legandolo alle diverse materie. Una tesina multidisciplinare vi darà la possibilità di direzionare le domande della commissione su tematiche che centrino col vostro elaborato…domande per le quali sarete, ovviamente, preparatissimi!

  • e se il professore chiede qualcosa che non centra con la tesina? Innanzitutto ascoltate attentamente la domanda e, se anche non doveste saper rispondere, cominciate a parlare dell’argomento in generale…la risposta verrà discutendo!

  • Superata questa, avrete davanti una delle estati più belle della vostra vita, garantito!

    Ilaria Roncone

    Skuola | TV
    Maturità 2019: i consigli di Mario Calabresi - #PrimaProva

    Con il direttore de 'la Repubblica' commenteremo gli eventi di attualità più importanti avvenuti quest'anno e capiremo quali consigli bisogna seguire per scrivere un perfetto testo argomentativo durante la prima prova di Maturità 2019.

    15 gennaio 2019 ore 15:30

    Segui la diretta