Ominide 8039 punti

— La torba è un materiale ancora in via di formazione; è perciò più povera, spugnosa, fibrosa, nerastra; poco apprezzata come combustibile e di solito messa in commercio sotto forma di mattonelle.
— La lignite è ancora relativamente recente, tanto che talora conserva la struttura fibrosa del legno da cui si è formata (lignite xiloide). La varietà con maggiore potere calorifico, perché più antica, è la lignite picea: bruna, lucente e simile al litantrace.
È impiegata soprattutto come prodotto da distillazione per ottenere gas combustibili; ma poco per riscaldamento, perché è ricca di zolfo.
— Il litantrace è un carbon fossile ad avanzata carbonizzazione ed è anche il più noto e diffuso. È nero, lucente; magro o grasso; a fiamma corta o lunga: comunque sempre di ottimo rendimento calorifico e di vaste applicazioni industriali (estrazione del gas illuminante; produzione del coke; distillazione del catrame e dei suoi derivati: benzolo, toluolo, xilolo, naftalina, ecc; industria siderurgica) e termiche (alimentazione di locomotive, navi; riscaldamento domestico; ecc.).

— L’antracite è il carbon fossile più antico e ricco di carbonio; è nero-vitreo, duro; a frattura regolare; brucia con fiamma corta e lentamente, senza svolgere gas nocivi. È quindi ideale per riscaldamento, mentre ha minori applicazioni industriali del meno costoso litantrace.
— Il coke è un residuo della distillazione dei carboni fossili. Ne esistono diverse varietà, fra cui principali:
— il coke metallurgico, compattissimo, duro, grigio metallico; ricavato dai litantraci grassi a fiamma corta in apposite cokerie; utilizzato specialmente come combustibile nelle industrie siderurgiche;
— il coke da gas, grigio nerastro, opaco, spugnoso, friabile; sottoprodotto dell’estrazione del gas illuminante dal litantrace grasso a fiamma lunga; impiegato soprattutto nel riscaldamento domestico.
— Gli agglomerati sono ovuli e mattonelle, foggiati con residui di combustibili fossili impastati insieme a sostanze cementanti. Hanno i pregi ed i difetti dei carboni che li costituiscono; ma presentano il vantaggio della regolarità dei singoli pezzi, che occupano perciò minore spazio e permettono
— una migliore dosatura. Sono usati soprattutto come combustibili per locomotive, navi, ecc.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email