Ominide 601 punti

La storia della tecnologia

I membri dell'Homo Erectus, impararono a usare il fuoco. Circa 10.000 anni fa, si verificarono delle rivoluzioni tecnologiche: l'invenzione dell'agricoltura e la domesticazione degli animali, e poi sorsero le attività artigianali come la filatura. Nel a a.C i metalli si estraevano e si lavoravano. In Mesopotamia apparve la prima ruota da vasaio, che poi fu applicata ai carri da trasporto. Nell'Età Classica greco romana, ci fu lo sviluppo della scienza delle costruzioni (templi, palazzi). Nel Medioevo europeo, i primi a usare le innovazioni tecnologiche furono gli Arabi e i Cinesi. Dalla fine del Medioevo in poi, gli Europei, iniziarono la loro conquista nel mondo. Dall'economia agricola, si passò a un'economia industriale con macchine più sofisticate e innovative. L'Inghilterra aveva delle miniere di carbone che alimentavano le macchine a vapore. Poi, ci fu una Seconda Rivoluzione industriale negli Stati Uniti e nel Giappone, le novità furono la ricerca scientifica e nuovi settori industriali, come: l'acciaio, l'elettricità, la crescita delle dimensioni degli impianti e nuove forme di organizzazione del lavoro. Più tardi si scoprì l'elettricità, poi i motori a scoppio azionati da carburatori derivati dal petrolio. Con il passar del tempo, si realizzò la bomba atomica, che sfrutta l'energia nucleare. Si aumentò il prezzo del petrolio e ci fu la crisi energetica. Infine, a partire dalla seconda metà del XX secolo, avvenne la Rivoluzione Informatica. I costi dei trasporti, la diminuzione dei tempi e lo sviluppo dei sistemi di comunicazione, favorirono la globalizzazione.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email