Ominide 8039 punti

Come funziona il motore a scoppio?

Il motore a scoppio è un motore a carburazione a quattro tempi, perchè il pistone compie 4 corse nel cilindro per ogni ciclo di funzionamento. Si dice corsa ogni spostamento del pistone da un estremo all'altro del cilindro. Quando il pistone si trova nel punto più in alto della sua corsa, detto punto morto superiore, non tocca il fondo del cilindro; lo spazio che resta tra il fondo del cilindro e il pistone si chiama camera di scoppio. Il punto più basso della corsa del pistone è detta invece, punto morto inferiore. Ecco il ciclo di funzionamento del motore a 4 tempi:
- 1° tempo: aspirazione della miscela
Supponiamo che lo stantuffo all'inizio si trovi nel punto morto superiore; spostandosi verso il basso, lo stantuffo crea una depressione, la quale fa aprire la valvola di aspirazione che collega il cilindro con il carburatore e così viene aspirata la miscela di aria e benzina vaporizzata. La valvola di scarico è chiusa.

-2° tempo: compressione a scoppio
Lo stantuffo risale verso la testa del cilindro, comprimendo fortemente la miscela. Giunto lo stantuffo quasi nel punto morto superiore, si verifica l'accensione della miscela per effetto della scintilla elettrica: la temperatura nell'interno del cilindro può raggiungere 1700 C°.
-3° tempo: espansione
A causa della elevata pressione del gas, lo stantuffo viene spinto in basso, mentre i gas stessi, spandendosi, aumentano di volume. L'espansione è l'unica fase che produce lavoro, cioè l'unica fase motrice, mentre le altre fasi assorbono lavoro.
-4° tempo:scarico
Quando lo stantuffo sta per raggiungere il punto morto inferiore, si apre la valvola di scarico: la pressione nel cilindro è sufficiente a scacciare rapidamente i gas combusti. Quindi lo stantuffo risale e inizia un nuovo ciclo.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email