eleo di eleo
Moderatore 20793 punti

Il Sangue e il Cuore

A cosa serve il sangue?

La funzione nel sangue solo una: quella del trasporto. Il sangue però diverse funzioni. Il plasma trasporta varie sostanze utili di scarto. Le sostanze utili sono le seguenti:
-sostanze di origine alimentare
-sostanze utili alla coagulazione, come il fibrinogeno
-vari tipi di proteine come gli anticorpi o gli ormoni
sostanze di scarto sono: anidride carbonica, urea e altre sostanze in eccesso che vanno eliminate. È grazie al fegato, ai reni e al sistema respiratorio che il sangue è in grado di mantenere una composizione costante, perché essi eliminano l'anidride carbonica.
I globuli rossi sono specializzati nel trasporto dell'ossigeno che viene distribuito alle cellule per effettuare la respirazione cellulare. L'emoglobina è il trasportatore dell'ossigeno.
I globuli bianchi difendono l'organismo da virus, batteri, parassiti. Il loro numero aumenta in caso di infezione.

Le piastrine sono indispensabili per la coagulazione.

La coagulazione

Quando ci facciamo una ferita e si rompe qualche vaso sanguigno, le piastrine intervengono subito per fermare l'uscita del sangue. Ma esse non bastano per fermare il sangue, così vari processi consentono al fibrinogeno di trasformarsi in filamenti di fibrina per aiutare le piastrine. Così si forma un solido tappo che impedisce la fuoriuscita di sangue, che poi grazie all'aria si trasformerà in una crosta.

Come è fatto il cuore?

Il cuore umano è un muscolo cavo. Si trova al centro del torace è avvolto da una sottile membrana, il pericardio. È circondato dalle arterie coronarie. È suddiviso in quattro cavità: atri e ventricoli. Ogni atrio comunica con il sottostante ventricolo grazie a delle speciali aperture munite di valvole (le valvole atrio ventricolare). Le due metà del cuore sono attraversate da sangue di diversa composizione: nella metà destra si trova sangue venoso ricco di anidride carbonica e povero di ossigeno. Nella metà sinistra si trova sangue arterioso ricco di ossigeno e povero di anidride carbonica. Il cuore è collegato con grandi vasi: le vene, che portano il sangue dalla periferia del corpo al cuore, e le arterie che portano il sangue in partenza dal cuore e diretto alla periferia.

Il ciclo cardiaco

Prende il nome di ciclo cardiaco l’insieme di movimenti che si osservano nel cuore nel periodo di tempo compreso fra l’inizio di una sistole atriale e l’inizio della sistole atriale successiva. Nel ciclo cardiaco si distinguono varie fasi, le più importanti sono:

1. Sistole atriale o presistole: consiste nella contrazione degli atri che spingono il sangue dei ventricoli. Questa fase nell’uomo dura circa 0,11 secondi.
2. Sistole ventricolare: consiste nella contrazione dei ventricoli che così fanno uscire il sangue dal cuore, spingendolo nell’arteria aorta e nell’arteria polmonare. Questa fase dura circa 0,27 secondi e si distingue in due momenti: nel primo aumenta la pressione interventricolare, nel secondo si ha l’espulsione del sangue per l’apertura delle valvole semilunari.
3. Diastole ventricolare: consiste nel rilasciamento dei ventricoli che nella fase precedente si erano svuotati del loro contenuto. Le valvole atrioventricolari si aprono contemporaneamente per permettere al sangue che si era accumulato negli atri di passare ai ventricoli che così si riempiono. Questa fase dura circa 0,5 secondi.
I toni cardiaci sono i rumori del cuore, e sono due: il primo inizia con la sistole ventricolare ed è un suono grave e prolungato. Successivamente, si ha una pausa di silenzio e poi si ha il secondo tono che avviene negli ultimi momenti della sistole atriale.

I gruppi sanguigni

I globuli rossi dell’uomo contengono delle sostanze chimiche che prendono il nome di agglutinogeni. Ne esistono di due tipi: agglutinogeno A e agglutinogeno B. Chi possiede solo l’agglutinogeno A è di gruppo sanguigno A, chi possiede solo quello B, è di gruppo sanguigno B. Chi li possiede entrambi è di gruppo sanguigno AB. infine, chi non ne possiede nessuno è di gruppo sanguigno 0.
Nel plasma sono presenti degli anticorpi contro gli agglutinogeni non presenti nel proprio sangue e vengono chiamati agglutinina anti A e agglutinina anti B.
Tutto può essere compreso in quattro gruppi sanguigni:

1. Gruppo A: contiene l’agglutinogeno A nei globuli rossi e l‘agglutinina anti B nel plasma.
2. Gruppo B: contiene l’agglutinogeno B nei globuli rossi e l’agglutinina anti A nel plasma.
3. Gruppo AB:contiene gli agglutinogeni A e B nei globuli rossi, e assenza di agglutinina nel plasma. Per questo, viene considerato ricevente universale.
Il gruppo 0 non ha agglutinogeni nei globuli rossi ma ha agglutinine anti A e anti B nel plasma. Proprio perché non ha agglutinogeni, viene considerato donatore universale.

Le malattie cardiache

Le malattie del cuore, o cardiopatie, colpiscono soprattutto nell’età adulta. Possono colpire varie parti del cuore: endocardio, miocardio, pericardio, arterie coronarie. Una delle malattie dell’endocardio è chiamata vizio valvolare. È dovuta ad un’infiammazione reumatica all’endocardio, che provoca una deformazione delle valvole, con conseguente deficit in apertura o chiusura. Le valvole colpite più spesso sono quella mitrale e quella aortica. La cura consiste nella somministrazione di strofantina e altri cardiocinetici. Nei casi più gravi si può intervenire chirurgicamente. Le arterie coronarie possono essere colpite da Angina Pectoris. Le arterie si restringono quindi se viene fatto uno sforzo o si è emozionati si sente un dolore acuto al torace e si diventa pallidi. Dopo pochi minuti il cuore torna normale e il dolore scompare. L’infarto è un’altra malattia che colpisce le arterie coronarie. È frequente soprattutto negli uomini. Consiste nella chiusura di un’arteria a causa della formazione di un coagulo. Il sangue perciò rimane bloccato e non confluisce nel miocardio. Può manifestarsi anche in una condizione di benessere dell’individuo, con segnali di allarme, come disturbi digestivi, senso di fatica nella respirazione.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Motoria per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email