Video appunto: Problemi muscolari

Problemi muscolari



La contrattura può essere provocata da un riscaldamento non adeguato, da affaticamento, da asimmetria degli arti, da eccessiva tensione o da difetti della postura. È la sensazione che il muscolo si oppone all’allungamento e resta contratto.

Il crampo è provocato da una contrazione involontaria e molto dolorosa in cui il muscolo è indurito, dolorante e contratto.


Lo stiramento può essere provocato da un movimento scorretto che provoca lo spostamento di un muscolo o di un tendine dalla sua sede. Dipende da mancanza di allenamento, freddo, umidità o affaticamento. Si manifesta con un dolore acuto e improvviso e con lo spasmo muscolare.

Lo strappo è una lesione della fibra muscolare solitamente negli arti inferiori causata d un’eccessiva tensione muscolare. Dipende da mancanza di allenamento, freddo, umidità o affaticamento.

La contusione è un trauma di organi interni o di distretti muscolari. Si manifesta con ematoma e gonfiore.

La tendinite si verifica quando un tendine si infiamma o si rompe a causa di microtraumi ripetuti e sollecitazioni eccessive.

Il taping elastico è una tecnica di bendaggio elastico che accompagna le terapie fisioterapiche. Viene utilizzato per traumi, infiammazioni, alterazioni muscolari, accumulo di liquidi, dolori muscolari o instabilità articolari.


Come affrontarli

Contrattura -> Interruzione del movimento e riposo, stretching. (no massaggi)
Crampo -> Allungare in modo cauto il muscolo colpito.
Tendinite -> Riposo per 20/60 giorni.
Stiramento, strappo o contusione -> immobilizzare la parte dolorante e applicare il ghiaccio


Forme di tendinite

La pubalgia è un’infiammazione muscolo-tendinea che colpisce gli adduttori e gli addominali. Serve riposo, terapie fisioterapiche, massaggi, rinforzo e stretching dei muscoli colpiti.

La talalgia, o tallonite, è un’infiammazione che colpisce la fascia plantare e il tendine dell’adduttore dell’alluce. Servono l’uso di talloni ere, terapie fisioterapiche, massaggi e stretching della fascia plantare.

La metatarsalgia è l’infiammazione che colpisce l’avampiede dopo un’eccessiva tensione provocata dalla corsa, dalla camminata o dal salto. Serve riposo, l’applicazione del ghiaccio e indossare determinate calzature o solette ammortizzanti.