El_Debs di El_Debs
Erectus 816 punti
Questo appunto contiene un allegato
Tavolozza scaricato 0 volte

Tavolozza

Già sappiamo che i colori acrilici si seccano velocemente, e ciò è favorevole mentre si dipinge, ma comunque è meglio che il colore sia mantenuto inumidito sulla tavolozza per lavorarci agevolmente, mentre se esso si asciuga, si può togliere senza alcun problema. Nelle tavolozze tutto ciò si può fare.
Non appena una tavolozza non si può più utilizzare poiché diventa difficile ripulirla, non bisognerebbe di certo comprarne una nuova ogni qualvolta ci fermiamo a fare un break. Ma spiacevolmente, questa circostanza si verifica spesso con i colori acrilici sempre dinanzi l’applicazione di tavolozze tradizionali, poichè tali colori si asciugano rapidamente e si attaccano così tanto che è impraticabile staccarli, difatti appena diventano secchi non ritornano come prima né con acqua e nemmeno con altri solventi.
Tale dilemma si può però risolvere. I colori acrilici infatti si possono togliere da una superficie liscia o notevolmente dura. Perciò una tavolozza molto liscia e antigraffio potrebbe andare più che bene. Il legno infatti non è consigliato dato che possiede delle venature o dei fori, dove il colore entra. La plastica e il vetro invece, non risucchiano il colore e si possono lavare senza alcun problema.
Esiste nel commercio un’ ampia scelto di tavolozze. Altre, possiedono un sistema tale che il colore rimane intatto ed umido col passare delle ore, mentre le tavolozze staccabili sono fattibili e praticabili senza nessuna difficoltà poiché non hanno bisogno di essere lavate al momento della secchezza dei colori acrilici.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email