Ominide 1778 punti

Arte gotica

Alla fine del XII secolo si sviluppò l’’arte Gotica.
A differenza dell’arte romanica quella gotica si sviluppa più sull’altezza che sulla larghezza.
Infatti queste cattedrali raggiungono dimensioni altissime come ad esempio quella di Notre Dame.
Hanno tantissime aperture e sono molto luminose. Molti però si sono chiesti come può una cattedrale con così tante aperture e con altezze così elevate, a restare in piedi . Le spiegazioni sono :
➢ il peso veniva scaricato sui muri che erano rinforzati da contrafforti.
➢ esso veniva scaricato anche sugli archi a sesto acuto e rampanti e anche
sui pilastri.
Gli archi :
➢ a sesto acuto : più slanciati di quelli a tutto sesto.
➢ rampanti : poggiavano sui contrafforti
I pilastri erano fasce di colonne.
C’erano delle torri che davano maggiore imponenza . Il transetto tagliava la cattedrale quasi al centro . Le cappelle radiali , si trovavano e circondavano la zona absidale e costituivano preziose reliquie , tra esse e il coro c’era un deambulatorio destinato a far defluire i pellegrini.

L’arte gotica è stata portata in Italia dai monaci cistercensi che però non la fecero diventare proprio uguale , perché :
➢ l’’altezza delle cattedrali era più bassa
➢ erano più sobrie quindi non erano sfarzose come quelle del gotico
internazionale
➢ avevano meno aperture
➢ c’è più interesse su pittura e scultura
Quindi è una sorta di un incrocio tra gotico e romanico.
Due esempi importanti sono:
➢ la basilica di San Francesco : composta da due chiese sovrapposte , con
affreschi di Giotto,
➢ il duomo di Orvieto a Orvieto , dedicato a santa Maria assunta in cielo
fu costruito per conservare un’importante reliquia , ha delle colonnine
esterne su cui ci sono molti mosaici,è divisa in tre parti , ha degli
ampi portali,ci sono bassorilievi che rappresentano storie sacre e ai
lati dei portali ci sono delle statuette di bronzo : ciascuna rappresenta
un evangelista.
Le differenze tra una basilica romanica e una cattedrale gotica–internazionale sono :
➢ le dimensioni quelle della basilica romanica molto meno alte e più tozze
➢ quelle romaniche hanno molte meno aperture
➢ quelle romaniche non hanno ne i contrafforti ne le cappelle radiali
➢ quelle romaniche hanno gli archi a tutto sesto mentre quelle gotiche ce
li hanno a sesto acuto e rampanti
➢ quelle romaniche non hanno le torri
➢ quelle romaniche sono molto più sobrie e hanno anche dei caratteri
bizantini
La scultura gotica
La scultura gotica è stata caratterizzata da :
➢ l’espressività che prima non c’era (come l’angelo del sorriso e la
nobile fondatrice)
➢ vivacità
➢ movimento
➢ volumi ben definiti
➢ Nicola e Giovanni Pisano due scultori italiani :
➢ Nicola ( 1220 – 1284 ) il padre , si ispirava più all’arte romana , quindi niente espressività e movimento ma più importanza alla bellezza
➢ Giovanni il figlio , inizia a dare volume alle cose , movimento e vivacità tutte le caratteristiche della scultura gotica
Le loro sculture sono o a pisa nel duomo o nel battistero.
La pittura gotica
La pittura gotica è stata caratterizzata da :
➢ resa dello spazio;
➢ espressività;
➢ tecnica del chiaroscuro;
➢ movimento;
➢ volume;
➢ profondità;
➢ Cimabue : un grande pittore che ebbe due allievi :
➢ Duccio di Buoninsegna : si ispira alle caratteristiche della pittura
gotica anche se con una certa influenza di quella bizantina
➢ Giotto di Bondone : fu lui il rappresentante principale delle
caratteristiche della pittura gotica e ciò si sviluppa soprattutto nel
periodo rinascimentale ; i suoi dipinti si trovano a Padova nella
cappella degli Scrovegni e a Assisi nella basilica di san Francesco.
La cappella degli Scrovegni è stata costruita da Enrico Scrovegni.
Due altri famosi pittori dell’epoca furono Ambrogio Lorenzetti e Simone
Martini. Le scuole di questi due e di Duccio sono a Siena mentre quella
di Giotto è a Firenze.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email