Sapiens Sapiens 13861 punti

Trasporto marittimo: clausole CIF e CF


La clausola CIF (acronimo inglese di cost, insurance, freight) corrispondente all’acronimo francese CAF (coût, assurance, fret) viene di solito utilizzata nelle contrattazione di cereali, semi oleosi, cotone, zucchero, caffè, ecc… e significa che il prezzo della merce comprende il costo, il premio assicurativo e l’onere del trasporto marittimo. Essa è sempre seguita dall’indicazione del porto di destinazione della nave. In venditore è tenuto a provvedere, per conto dell’acquirente, alla stipula del contratto di assicurazione, del contratto di trasporto delle merci e quindi al pagamento del premio e del noleggio. Quando la merce viene imbarcata nel porto di partenza, la responsabilità del venditore cessa ed in questo momento avviene anche il trasferimento di proprietà. Pertanto le merci viaggiano a spese del venditore, ma a rischio del compratore. Nel caso in cui durante il viaggio si verifichino dei danni alle merci, l’acquirente si può rivolgere alla Compagnia assicurativa per essere indennizzato. Il compratore usufruisce anche di un altro vantaggio: può ottenere finanziamenti dando come garanzia la merce viaggiante oppure rivenderla, sempre durante il viaggio, ricorrendo alla girata della polizza di carico. Da aggiungere che, in base alla clausola CIF, il termine per eventuali reclami per qualità o quantità, decorre dal giorno di arrivo della nave nel porto di destinazione e il termine di consegna decorre, invece, dal giorno di spedizione delle merci e non da quello di arrivo.
La clausola CF, ottenuta componendo le iniziali delle parole inglesi cost e freight (= costo, nolo) corrisponde alla clausola CIF con la sola differenza che il prezzo pagato non comprende l’assicurazione delle merci. In genere si ricorre a questa clausola quando nel paese del venditore è difficoltoso stipulare un’assicurazione alle condizioni e con le clausole volute dal compratore, tenendo presente che quest’ultimo preferisce, a volte, provvedere personalmente alla stipula del contratto per poter curare personalmente, in caso di sinistri, le pratiche relative all’indennizzo.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email