Ominide 55 punti

I soggetti economici

I soggetti economici comprendono:
• le famiglie
• le imprese
• lo Stato
• il resto del mondo
Essi comprendono il sistema economico, cioè un insieme di relazioni economiche che si instaurano tra i soggetti economici per risolvere i problemi della produzione e della distribuzione, che si possono sintetizzare nei tre seguenti quesiti:
• per chi produrre
• che cosa produrre
• come produrre

1. La famiglia, che è un soggetto economico (anche il singolo individuo), svolge le seguenti attività economiche:
• il lavoro: prestazione di servizi, fonte di reddito, quindi di una retribuzione (il salario per il lavoro manuale, lo stipendio per il lavoro interno e il cottimo)
• il consumo: condizionato dalla pubblicità

• il risparmio: è la quota di reddito accantonata per soddisfare bisogni futuri e imprevedibili
Inoltre, la famiglia non deve tesoreggiare (cioè non deve custodire i propri risparmi in casa, perché improduttivo e rischioso), ma impiegarlo in varie forme di investimento per renderlo fruttifero.

Le fonti di reddito delle famiglie sono:
• retribuzione
• pensione e sussidi
• indennità (INPS e INAIL)
• profitto
• rendita
• interessi

2. Le imprese svolgono le seguenti attività economiche:
produzione: trasformazione di materie prime in prodotti finiti
la quale può essere diretta (produzione materiale), quando si combinano diversi beni materiali e servizi per ottenere un nuovo bene, o indiretta, quando comporta il trasferimento di beni nello spazio e nel tempo
distribuzione: famiglie, altre imprese, Stato
Il capitale è l'insieme di mezzi finanziari (denaro) e non finanziari. Questo può essere proprio, o di rischio, o di terzi, o di prestito.

3. Lo Stato svolge un' attività economica: la fornitura di beni e servizi pubblici della collettività.
• compiti sociali: sanità e istruzione
• compiti istituzionali: (difesa, ordine pubblico, giustizia) forniti dallo Stato
• compiti economici: redistribuzione del reddito politico ed economico

Entrate pubbliche
Sono entrate ordinarie che si suddividono in tributarie (art. 53: tutti devono concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.) ed extratributarie, rappresentate dai prezzi che lo Stato o un altro ente pubblico fa pagare per la fornitura di beni/servizi pubblici.

Entrate tributarie
imposta: prelievo forzato di denaro effettuato dallo Stato nei confronti dei soggetti privati (famiglie e imprese) per garantire loro servizi generali e indivisibili
tassa: prelievo obbligatorio di denaro pagato dai soggetti dello Stato per i servizi speciali e divisibili
contributi fiscali: prelievi di denaro, in ambito comunale, pagati da chi usufruisce del servizio senza farne richiesta.

Entrate straordinarie
• emissione di moneta
• emissione di debito pubblico (emettere titoli pubblici)

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email