Ominide 1575 punti

Le scritture di ammortamento


Al termine di ogni periodo amministrativo, l'azienda è caratterizzata dall'utilizzo di fattori produttivi a lungo ciclo di utilizzo, chiamati anche fattori pluriennali, la cui utilità non si estende ad un solo anno ma a più esercizi. Questi fattori sono chiamati immobilizzazioni e possono essere divise in due categorie fondamentali:
- immobilizzazioni immateriali
- immobilizzazioni materiali.
Anche in questo caso è necessario eseguire delle scritture di assestamento poiché il valore che è stato sostenuto per acquisire queste immobilizzazioni deve essere diviso tra gli anni della vita utile del bene in questione, secondo il principio di competenza. I fattori a lungo ciclo di utilizzo quindi sono collegati ai costi pluriennali, perciò è necessario ammortizzarlo.
L'ammortamento è il processo tecnico-contabile con cui il costo dei beni a lungo ciclo di utilizzo viene ripartito tra gli anni nei quali sono utilizzati per svolgere l'attività dell'impresa, ovvero fra gli esercizi della loro vita utile.

In seguito all'ammortamento, le immobilizzazioni verranno iscritte nella Situazione Patrimoniale al valore che si trova dal costo storico meno le quote di ammortamento.
Il costo storico è dato da:
costo di acquisto del bene stesso
+ costi accessori iniziali, come trasporto, installazione e collaudo
+ costi incrementativi che possono avvenire successivamente al suo acquisto, per esempio miglioramenti, trasformazioni, ampliamenti.

Per ammortizzare i beni strumentali è necessario definire tre elementi principali:
- il valore da ammortizzare (ovvero la differenza tra il costo storico e il valore di recupero)
- la durata dell'ammortamento (ovvero la durata della sua vita utile)
- il criterio di ammortamento (ovvero il metodo con cui viene effettuata la ripartizione del costo pluriennale fra i vari esercizi).

Esistono vari criteri utilizzati per ammortizzare le immobilizzazioni:
- criteri matematici, che possono essere a quote costanti o a quote decrescenti
- criteri elastici, che variano in base a particolari parametri tecnici
- criterio economico, ovvero la possibilità di utilizzare ancora i beni in questione.
Ma solitamente i beni vengono ammortizzati in quote costanti.

* Scritture contabili(D=Dare) e (A=avere):
(D) Ammortamento fabbricati

(A) Fondo ammortamento fabbricati

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email