Ominide 11268 punti

Un Paese e il "Resto del mondo"


Prima di procedere oltre, e di vedere come di fatto il valore del tasso di cambio sia determinato sui mercati valutari nei regimi alternativi sopra citati, conviene fare un ulteriore precisazione. Abbiamo detto che nella realtà esistono numerose monete e pertanto numerosi tassi di cambio. In particolare, in presenza di un numero di valute pari a n ,esisteranno n -1 tassi di cambio bilaterali, uno per ciascuna coppa di monete .
In effetti, se si leggono le quotazioni dei cambi sui giornali, si può osservare che é proprio così. D'ora in avanti, per semplificare la trattazione, assumeremo che esista un unico tasso di cambio, come se si potessero considerate tutti i Paesi stranieri facenti parte di un'unica grande area valutaria, con una sola moneta. La domanda e l'offerta di valuta estera, in tal caso, saranno quelle corrispondenti al complesso delle transazioni con l'intero Resto del mondo.
Tale semplificazione è ininfluente sulle conclusioni raggiunte ,che valgono anche nel più complesso mondo reale: il tasso di cambio, cioè il valore di una moneta,dipenderà dalla domanda e dall'offerta di valuta estera, e quindi dallo stato della bilancia dea pagamenti.

Generalmente le Banche centrali intervengono nel mercato dei cambi,che si regola soltanto sulla legge della domanda e dell'offerta di valuta.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove