Sapiens Sapiens 13859 punti

Factoring


Il factoring (termine inglese per indicare la riscossione dei crediti, in francese affacturage) è un’operazione finanziaria con la quale un’azienda o un organismo specializzato acquisisce dei crediti dai fabbricanti e si incarico del relativo pagamento, assicurandone il buon fine contro il rischio di fallimento o di insolvibilità del cliente. Il factoring il cui riferimento normativo è la legge n. 52 del 1991 (relativa all’acquisto dei crediti d’impresa) permette così alle imprese di migliorare la loro situazione finanziaria, di scaricarsi dei problemi di contabilità, di recupero crediti e di contenzioso, in altre parole di ridurre le spese di gestione. Questo servizio viene remunerato con una commissione sul montante delle fatture e tiene conto anche del rimborso delle spese (telefono, spese postali, ecc.) e degli interessi sui fondi anticipati nel caso in cui le fatture siano pagate prima della scadenza; questi ultimi costituiscono il guadagno del factor. I soggetti che intervengono nell’operazione di factoring sono:
1) Imprenditore o creditore (impresa cedente) che cede alla società di factoring i suoi crediti verso i suoi clienti, in cambio di liquidità;
2) Factor, cioè la società di factoring che compra i crediti dell’imprenditore e che deve essere iscritta in un albo tenuto dalla Banca d’Italia (una banca o un intermediario finanziario
3) Il compratore o debitore che deve pagare i propri debiti direttamente alla società di factoring con il quale l’impresa cedente ha un contratto di fornitura.
Il factoring non è conveniente né per le imprese che vendono in contanti e che non hanno problemi d’insolvibilità dei debitori, né alle grandi imprese che hanno servizi amministrativi capaci di far fronte a tutte le difficoltà. Invece è conveniente alle imprese con numerosi clienti e i cui crediti accordati possono limitare lo sviluppo degli affari.
Nell’economia attuale il numero di imprese che si trovano nella necessità di ricorrere al factoring sono sempre più numerose, vista le difficoltà che spesso si incontrano nella riscossione dei pagamenti da parte dei debitori. Il ricorso al factoring è frequente soprattutto fra le piccole e medie imprese che lavorano con la Pubblica Amministrazione e dietro un contratto di factoring si nasconde una vera e propria operazione di finanziamento
Nel commercio internazionale, esiste il factoring per l’esportazione: parecchie società di factoring dispongono di corrispondenti all’estero che possono offrire gli stessi servizi
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email