Ominide 1577 punti

Classificazione dei conti e la loro destinazione


Il sistema del patrimonio e del risultato economico rileva i fatti di gestione utilizzando due serie di conti: i conti finanziari e i conti economici, questi ultimi si suddividono a loro volta in conti di reddito e in conti di capitale.

I conti finanziari rappresentano valori finanziari e includono tre categorie, questi conti sono tutti destinati al prospetto dello stato patrimoniale:
- disponibilità liquide
- crediti e debiti, sia di regolamento che di finanziamento
- valori finanziari presunti, rappresentano importi di future entrate o uscite che corrispondono a costi e ricavi dell'anno in corso (per esempio ratei, fondi per rischi e oneri)

I conti economici di reddito nei quali si rilevano operazioni formate da componenti sia positivi, cioè i ricavi, sia negativi, cioè i costi. Anche questi possono essere suddivise in altre tre diverse categorie

- conti di reddito alle variazioni d'esercizio (costi e ricavi di competenza del solo esercizio in corso)
- conti di reddito ai costi e ai ricavi pluriennali (costi e ricavi di competenza di più esercizi)
- conti di reddito alle rimanenze o ai costi e ricavi sospesi (costi e ricavi sostenuti nell'esercizio in corso ma di competenza anche di altri periodi)
I conti economici di capitale, riguardano tutti i valori appartenenti al patrimonio netto e alle sue parti ideali. questi conti sono i conti utilizzati per tenere conto di tutte quelle operazioni che comportano una variazione del patrimonio netto.
Di questi conti economici tutti sono destinati al prospetto di Stato Patrimoniale, eccetto i conti economici di reddito alle variazioni d'esercizio che sono destinati al prospetto del Conto Economico.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email