Ominide 13 punti

I 3 sistemi economici


Il sistema economico è l'insieme dei soggetti che svolgono attività economica, che è l'insieme di tutte le operazioni compiute dall'uomo per procurarsi i beni e i servizi necessari al soddisfacimento dei suoi bisogni, all'interno di un contesto di regole e sotto l'influenza di fattori culturali, ambientali, religiosi, politici, tecnico-scientifici.

Ogni sistema economico deve rispondere a 3 domanda fondamentali: quali beni, come e per chi produrli.

Ci sono tre modelli di sistema economico:

-il sistema economico liberista, che si basa sulle teorie economico-sociali di A. Smith e della scuola classica del 1700. Si fondava su una filosofia individualista: ogni soggetto economico mira massimizzare la prima soddisfazione favorendo indirettamente anche lo sviluppo economico e il benessere della collettività. E’ caratterizzato:

Libertà di iniziativa privata: l’imprenditore è la figura centrale del sistema, ed è libero di intraprendere ogni iniziativa ammessa alla legge e di decidere in modo autonomo quale risposta dare alle 3 domande.
Esiste la proprietà privata dei mezzi di produzione.
Non intervento dello stato, non deve turbare "l'equilibrio naturale" del mercato: se lo Stato fissa dei prezzi inferiori a quelli del mercato le imprese non riuscirebbero a coprire i costi e cesserebbero la produzione o alimenterebbe un “mercato in nero”.

Questo sistema però presenta dei limiti:
Ingiustizie sociali:
Sfruttamento dei lavoratori
Servizi sociali essenziali a prezzi inaccessibili
Incapacità di risolvere crisi economiche


- il sistema economico collettivista si fonda invece sulle elaborazioni scientifiche di Karl Marx. Secondo queste teorie, la soddisfazione dei bisogni dell'intera collettività deve prevalere sugli interessi individuali.Il sistema capitalistico è basato sulla legge del profitto e determina lo sfruttamento del proletariato da parte della borghesia capitalistica che si appropria del plusvalore prodotto dal lavoratore.
Si caratterizza per :
Proprietà dei mezzi di produzione trasferita allo stato: lo stato rappresenta la collettività, perciò è esso che deve rispondere alle 3 domande sostituendo la figura dell’imprenditore.
Pianificazione economica, programmazione centralistica dei consumi, della produzione dei prezzi e degli investimenti: Attraverso i “piani quinquennali” avviene la compressione dei consumi in quanto i sostenitori di questo sistema puntavano alla costruzione di una società giusta.

Questo sistema però non riuscì nel suo intento in quanto sorgono i seguenti difetti:
Mancando il libero mercato manca il "luogo" dell'incontro tra domanda e offerta
Si originano mercati paralleli a prezzi più alti
Contrapposizione tra lavoratori e burocrati



- il sistema economico misto, presenta elementi caratteristici sia del sistema economico liberista sia del sistema economico collettivista e prende nome anche di economia di intervento; Perciò si identifica con le seguenti caratteristiche:
E’ presente l’intervento dello Stato, di notevole importanza: avviene prevalentemente con la programmazione pluriennale della spesa pubblica e con una politica fiscale
La proprietà dei mezzi di produzione è sia pubblica che privata, esistono sia imprese pubbliche che private
I rapporti fra imprenditori e forza lavoro vengono disciplinati da una normativa per tutelare i lavoratori
Lo stato svolge la funzione di redistribuzione della ricchezza per ridurre le differenze sociali
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email