Il marchio


Il marchio è l'elemento distintivo dell'azienda della marca e dei suoi prodotti; può essere una parola, una figura o un segno.

Funzioni del marchio-logo

-identificazione-differenziazione: permette di riconoscere l'azienda in tutti i contesti in cui si presenta;
-appropriazione: dichiara l'appartenenza del prodotto;
-comunicazione-evocazione: esprime in maniera connotativa e simbolica la filosofia dell'azienda.
Connotativa (soggettivo , personale) Denotativa (oggettivo, condivisibile da tutti)
Quali caratteristiche deve possedere?
Deve essere originale e distintivo, avere natura simbolica, essere sintetico, avere dimensioni flessibili, mantenere inalterata l'espressività ed essere adatto ai media.

Fasi di progettazione di un logo

1- ricerca settoriale sulla concorrenza (bank-marketing)
2- analisi del brief
3- ricerca del lettering
4- ricerca valenze percettive e formali
5- codifica cromatica
6- normativa applicazioni

Normativa applicazioni

Logotipo= versione positiva, negativa, ridotto <2 cm, ingrandito >20 cm, versione out line, versione con spaziature, versione su fondi colorati.

Riguardo alla registrazione

Marchi di fatto (non registrato)
Marchi registrati (prodotto giuridicamente)
Marchi di sbarramento-> riguardo alla funzione: di commercio (coop), aziendale (adobe), di prodotto(illustrator, in-desing, photoshop)

Riguardo alla tipologia può essere

Denominativo-logogramma: tipogramma (font essenziali) logotipo (font inventati).
Grafico letteriale-fonogramma: monogramma (iniziali dei nomi) sigle acronime.
Figurativo-simbolico-iconogramma: naturalistico(pittogramma) grafico geometrico (ideogramma).
Entrambi emblematici, allusivi e associativi.
Astratto-diagramma: elemento senza alcun livello di referenzialità, pur astrazione geometrica.
Gestuale.
Patronimico: prende il nome dal padrone.
Numerico.
Fotografico.
Hai bisogno di aiuto in Architettura, Disegno e grafica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email