Ominide 4172 punti

Il rapporto giuridico


Gli elementi del rapporto giuridico


Il rapporto giuridico la relazione è regolata dal diritto fra due soggetti.

Il diritto soggettivo è il potere di ogni persona di tutelare un suo interesse, basandosi sulle norme (può essere assoluto o relativo).

Il diritto soggettivo assoluto -> il titolare di un diritto soggettivo assoluto lo può esercitare nei confronti di tutti.


Il diritto soggettivo relativo garantisce al titolare un potere esercitabile solo nei confronti di una o più persone.

Dovere giuridico -> A ogni diritto soggettivo (vantaggio) corrisponde un dovere giuridico (svantaggio), che è il lato passivo del diritto soggettivo (può essere generale/dovere o particolare/obbligo)
Dovere -> riguarda tutti i cittadini ed è il lato passivo del diritto soggettivo assoluto
Obbligo -> riguarda una o più persone ed è il lato passivo del diritto soggettivo relativo

Interesse legittimo -> è quando la norma di diritto oggettivo vuole proteggere un interesse collettivo e tutela solo di "riflesso" l'interesse del singolo

La classificazione dei diritti soggettivi


I diritti soggettivi possono essere assoluti o relativi.
I diritti soggettivi assoluti comprendono i diritti reali, ovvero quei diritti che tutelano la relazione tra un soggetto e un bene, e i diritti della personalità.
I diritti soggettivi relativi sono ad esempio i diritti di credito.

Diritti patrimoniali -> utilità di carattere economico:
- diritti reali che riguardano beni
- diritti di obbligazione o di credito: rapporti tra due o più persone tra le quali c'è un vincolo patrimoniale.

Diritti non patrimoniali -> danno al titolare un vantaggio non economico

Diritti disponibili -> il titolare può decidere di trasferire ad altri o rinunciarvi senza vincoli

Diritti non disponibili -> non possono essere trasferiti e sono a tutela della persona in caso sia in un rapporto di debolezza con altri
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email