Ominide 6604 punti

Ordinamento Giuridico

Le norme giuridiche costituiscono, nel loro insieme, l'ordinamento giuridico, che frequentemente indichiamo con il termine "diritto".
Si tratta di un complesso di norme collegate tra loro in modo da formare un sistema. In tal senso il diritto é una conquista dell'uomo, tanto che possiamo giudicare il grado di civilità e di cultura di un popolo dall'ordinamento giuridico che si é dato. Più tale sistema riesce a prevenire i conflitti regolando i diversi interessi degli individui, più possiamo affermare che la società che lo ha prodotto ha operato bene.

Le norme giuridiche non sono immutabili, anzi, ogni società organizzata costruisce un ordinamento giuridico in modo fa rispecchiare le proprie esigenze. La quantità e il tipo di norme e i limiti che esse pongono ai comportamenti degli individui dipendono da fattori storici, culturali e politici, che cambiano in funzione dei tempi e dei luoghi. Vi sono infatti diritti che ormai riteniamo acquisiti e quasi scontati, come l'uguaglianza fra uomo e donna o il diritto di voto alle donne, che non lo erano affatto meno di un secolo fa e non lo sono ancora del tutto in altri sitemi giuridici.

Il diritto rappresenta lo "specchio" della società che lo ha prodotto e si fonda sull'osservanza delle regole da parte di tutti. Mentre in passato si riteneva che fondamento del diritto fosse la forza dell'autorità che lo imponeva, negli attuali sistemi democratici esso é elaborato dai rappresentanti dei cittadini riuniti in assemblee liberamente elette. Il diritto, pertanto, é diventato il frutto del consenso dei cittadini alla limitazione dei propri interessi per garantire la pace sociale.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email