Ominide 14 punti

Ottavo Canto del Purgatorio


Nell’ottavo canto del Purgatorio Dante, accompagnato da Virgilio e sordello(incontrato nel 6 canto), si trovano nella valletta dei principi negligenti,i quali in vita non si sono curati della propria anima perché distolti dal potere temporale.
Dopo aver assistito al rito degli angeli,il poeta si accorge che l’anima che Nino Visconti aveva precedentemente chiamato non smette di fissarlo.
Quest’anima si rivolge a dante,con l’uso del se ottativo,augurandogli di giungere alla fine del suo viaggio, per poi chiedere se gli porta qualche notizia del territorio dove lui era stato potente:la val di magra.
Questa misteriosa anima è Corrado Malaspina, il quale inizia a presentarsi al verso 118. È il figlio di Federico I,marchese di Villa Franca e nipote di Corrado malaspina il vecchio, capostipite della dinastia dello spino secco, di fazione ghibellina. Corrado accolse dante come ospite e diplomatico presso la sua corte quando il poeta girovagava per l’Italia settentrionale in esilio.
Corrado si trova in Purgatorio perché in vita l’amore materiale per far vivere nell’agio la sua famiglia lo fece allontanare dalla cura della sua anima.
Nei versi successivi (120-132) Dante inizia ad elogiare lui e la sua famiglia. Spiega che la fama della sua casata, gli elogi da parte di nobili e contadini, le virtù che li contraddistinguevano, ricchezza e potere militare, metaforicamente indicate con “borsa” e “spada”, l’hanno reso famoso in tutta Europa.
Nonostante dilaghi la corruzione a causa del “capo reo”(verso 131),l’imperatore o il papa,la sua famiglia riesce sempre a seguire la strada giusta grazie alla loro indole e alle tradizioni.
A questo punto,al verso 133, Corrado preannuncia a dante l’esilio. Gli spiega che il sole non entrerà 7 volte in congiunzione con l’ariete,ossia non passeranno 7 anni, che le cortesi opinioni sulla gentilezza e l’ospitalità della famiglia malaspina gli saranno inchiodate in testa con prove più convincenti che le parole altrui, infatti dante le proverà sulla sua pelle.
Hai bisogno di aiuto in Purgatorio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email