sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Canto XXXI del Paradiso-

Il Canto XXXI si svolge nell’Empireo, precisamente nella Rosa dei Beati, nella quale vi erano martiri, profeti e santi, venuti prima o dopo di Cristo; ogni petalo della rosa, simbolo di purezza, rappresenta uno dei beati.
Dante ha un forte senso di stupore quando vede questa rosa e queste anime; egli guarda tutte queste grandi anime beate disposte sui gradini di questa rosa come farebbe un pellegrino che raggiunge il tempio che aveva deciso di visitare.
La figura fondamentale che Dante incontra in questo canto è San Bernardo di Chiaravalle, che farà da guida a Dante fino alla fine della cantica, quindi fino alla visione di Dio.
Ovviamente Dante prima ringrazia Beatrice, che l’aveva accompagnato fino alla soglia della Rosa dei Beati.
San Bernardo era un monaco francese cistercense, fondatore di diverse celebri abbazie.
Viene preso come esempio di apertura al dialogo, visto che non era un eremita ed era in contatto anche con la classe signorile del tempo; anche per questo motivo viene scelto per dialogare con Dio e per portare Dante al suo cospetto.

Alla fine del Canto vi è il Trionfo della Vergine, con Dante che vede la figura splendente della Madonna ed invoca verso di essa una sorta di preghiera.

Hai bisogno di aiuto in Paradiso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email