Ominide 489 punti

Terzo cerchio inferno – i golosi


Siamo in un ambiente buio, dove cadono grandine, neve e pioggia nera e il terreno puzza. Il guardiano qui è cerbero, un cane con tre teste, occhi rossi, pelo nero e sporco, pancia enorme, che con gli artigli squarta e scuoia i dannati che urlano e si lamentano. Per oltrepassare Cerbero Virgilio gli lancia in bocca del fango. Dante e Virgilio avanzano all’interno del terzo cerchio dove gli spiriti squartati da Cerbero giacciono nel fango sofferenti. Qui sono puniti i golosi che vengono ora mangiati e dilaniati da Cerbero, proprio perché loro mangiavano troppo in vita, per contrappasso.
Uno spirito si alza dal fango e va incontro a Dante dicendo chi era stato in vita: era Ciacco di Firenze noto per la sua golosità. Dante sentendo che era di Firenze gli chiede allora se sapeva cosa sarebbe successo a Firenze di lì a poco e cosa ne sarebbe stato della guerra in corso tra guelfi bianchi e guelfi neri. Ciacco risponde che avrebbero vinto i guelfi bianchi, ma che dopo tre i neri avrebbero ripreso il potere con l’appoggio del papa Bonifacio ottavo; in più aggiunge che a Firenze i giusti sono pochissimi perché i cittadini sono quasi tutti colpiti da superbia, invidia e avarizia. Dante chiede allora quale sarà invece il destino di chi ha operato per il bene della città e cita alcuni nomi, ma Ciacco risponde che essi pur avendo agito bene in politica, nella loro vita privata si sono macchiati di gravi peccati e si trovano ora nei cerchi più bassi dell’inferno. L’anima si congeda bruscamente da Dante dopo avergli raccomandato di parlare di lui al ritorno dal suo viaggio cosicchè la gente possa ricordarsi di lui.
A questo punto Virgilio fa una divagazione e spiega a Dante che dopo il giudizio universale ogni anima risorgerà con il proprio corpo e se dannata sentirà pronunciare da Cristo giudice supremo la sua condanna definitiva alla pena eterna e ciò sarà molto più doloroso di adesso perché la pena sarà sentita da corpo e anima insieme.
Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email