Ominide 185 punti

-Il modo violento con cui l'amore, che fa presa sul cuore nobile, mi ha tolto la vita ancora mi ferisce. L'amore, che a nessun essere umano permette di non amare, mi fece innamorare di lui così intensamente che, come vedi, ancora non mi abbandona. L'amore ci ha fatto morire insieme. Ma la Caina attende il nostro assassino-.
Queste parole le dicevano loro. Quando capii quelle anime addolorate chinai la testa, finché Virgilio mi chiese:-Cosa pensi?-. Risposi dicendo:-Ahimè, quanti dolci pensieri, quanto desiderio portarono costoro al peccato!-. Poi andai verso di loro e gli dissi:-Francesca, le tue sofferenze mi fanno piangere di tristezza e di pietà. Ma dimmi: quando eravate vivi come capiste di amarvi?-. Lei rispose:-Non ricordo di aver mai sofferto tanto, e Virgilio lo sa. Ma se vuoi sapere come è nato il nostro amore, per il quale ti interessi e ti intenerisci, ti dirò ciò che Paolo dice piangendo. Un giorno stavamo leggendo come Lancillotto si innamorò, eravamo soli e non sapevamo cosa sarebbe accaduto. Più volte la lettura fece incrociare i nostri sguardi e impallidire il nostro viso, ma fu uno il punto che ci vinse. Leggendo desiderai di essere baciata da questo nobile amante dal quale non mi dividerò mai. Lui, tremando, mi baciò le labbra. Il libro e chi lo scrisse ebbero la funzione di Galeotto: quel giorno non leggemmo altro-. Mentre l'anima di Francesca parlava, quella di Paolo piangeva; io svenni per compassioni, sembrava che stessi morendo. E caddi come un cadavere.

Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email